Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Pallavolo  >  Current Article

Volley Champions League M: Macerata ribalta tutto, Trento conferma l’andata

By   /   9 febbraio 2012  /   Commenti disabilitati

Probabilmente il passaggio del turno di Macerata, ai danni di Cuneo, è figlio di un regolamento iniquo, ma giusto o sbagliato che sia le regole sono note da inizio stagione e nonostante il conteggio dei set (5-3 per i piemontesi) il “golden set” ha premiato i marchigiani. Facciamo chiarezza: l’andata finì 3-0 per un Bre Banca Lanutti Cuneo a dir poco perfetto, il ritorno 3-2 per i marchigiani, per la Cev non conta il risultato espresso in set vinti, bensì vale il concetto di vittoria; per passare il turno vanno vinte entrambe le sfide, in caso di parità (anche con risultati “set” differenti) si procede con un set giocato ai 15, il vincitore di questa sorta di tie-break stacca il pass per lo “step” successivo.

Il clima di certo non era dei più rilassati ieri sera a Cuneo, i locali dopo aver vinto due volte negli ultimi 4 giorni contro la Lube non potevano steccare la terza, i marchigiani in crisi di risultati ormai da troppo tempo dovevano cercare un pronto riscatto, in un match quasi impossibile, ma alla fine dei giochi dopo quasi due ore e mezza, hanno gioito Podrascanin e compagni.
Placì manda in campo Baranowicz in regia, Vissotto opposto, Wijsmans e Ngapeth in attacco, Mastrangelo e Fortunato in mezzo, con Henno libero. Giuliani risponde con Travica in palleggio, Omrcen opposto, Parodi e Savani in banda, Stankovic e Podrascanin al centro con Exiga libero.
Nel primo set prevale la concentrazione e si gioca punto a punto, l’equilibrio viene spezzato da Omrcen e Savani che nel finale di set “piazzano” due ace che consegnano il primo pallino verde agli ospiti che vincono 25-22. Il secondo set parte con le braccia bloccate dei martelli, si arriva al 8-7 per i padroni di casa, ma dopo il primo time out tecnico i cuneesi cambiano marcia, la ricezione viene migliorata e Christian Savani fa il resto in attacco. La Lube fatica ed è costretta ad inseguire. il set premierà Wijsmans e compagni con un 25-20. Il terzo set è un’illusione per i tifosi locali che vedono i loro beniamini vincere un bel set combattuto, ma che comunque li ha visti sempre più in alto dei maceratesi, il muro sembra invalicabile ed anche gli altri fondamentali sembrano ormai ben oleati, risultato 25-21 e 2-1 per i cuneesi, la vittoria ed il passaggio di turno sono ad un passo, ma Macerata è una bestia ferita nel quarto set, si procede punto a punto, con due ottime difese ed un Kovar pazzesco in attacco, proprio quest’ultimo consente in finale di set di pareggiare il conteggio set per la Lube. Il tie break vede Stankovic e compagni sempre davanti, ma sul 11-14 Cuneo sfrutta gli errori al servizio degli avversari e riporta il punteggio in parità, ma l’errore in battuta di Mastrangelo prima, il muro di Travica su Wijsmans poi portano tutti al golden set.
Il golden set vede Macerata subito in allungo, al cambio campo si arriva sul 5-8, il resto è la copia del 5° set, i cuneesi impattano sul 14 pari, ma anche stavolta prima Mastrangelo out al servizio, poi Savani sotto rete, chiudono il match e regalano la gioia ai maceratesi accorsi al seguito della squadra.

Nell’altro match, il Planetwin365 Trento ha battuto con un netto 3-1 il Noliko Maaseik.

La resa dei conti in vista della Final Four di Lodz, andrà in scena il 22 ed il 29 febbraio, con un altro derby, stavolta Macerata vs Trento, cogliendone il lato positivo, almeno un’italiana sarà tra le prime quattro d’Europa!

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

canottaggio 1

Mondiali Universitari di Canottaggio

Read More →