Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Parte la campagna “Salviamo i ciclisti”

By   /   8 Febbraio 2012  /   Commenti disabilitati su Parte la campagna “Salviamo i ciclisti”

2556 morti in dieci anni, 263 solo nel 2010. Sembrano dati di una guerra ma non è così, queste sono solamente le persone che perdono la vita pedalando sulle nostre strade.  Il 6% del totale di incidenti mortali riguarda i ciclisti e, constatando che in Italia sono stimati quasi 11milioni di persone in bici, forse è arrivato il momento di fare qualcosa.

La scorsa settimana il Times ha lanciato una campagna a sostegno della sicurezza dei ciclisti, e portare anche in Italia il manifesto londinese per preservare l’incolumità di chi quotidianamente usa la bici può essere un primo passo verso la soluzione del problema.

Il manifesto del Times è diviso in 8 punti, 8 semplici precauzioni che possono drasticamente ridurre il numero di vittime sulla strada.

Questo il manifesto:

1. Gli autoarticolati che entrano in un centro urbano devono, per legge, essere dotati di sensori, allarmi sonori che segnalino la svolta, specchi supplementari e barre di sicurezza che evitino ai ciclisti di finire sotto le ruote.
2. I 500 incroci più pericolosi del paese devono essere individuati, ripensati e dotati di semafori preferenziali per i ciclisti e di specchi che permettano ai camionisti di vedere eventuali ciclisti presenti sul lato.
3. Dovrà essere condotta un’indagine nazionale per determinare quante persone vanno in bicicletta in Italia e quanti ciclisti vengono uccisi o feriti.
4. Il 2% del budget dell’ANAS dovrà essere destinato alla creazione di piste ciclabili di nuova generazione.
5. La formazione di ciclisti e autisti deve essere migliorata e la sicurezza dei ciclisti deve diventare una parte fondamentale dei test di guida.
6. 30 km/h deve essere il limite di velocità massima nelle aree residenziali sprovviste di piste ciclabili.
7. I privati devono essere invitati a sponsorizzare la creazione di piste ciclabili e superstrade ciclabili prendendo ad esempio lo schema di noleggio bici londinese sponsorizzato dalla Barclays
8. Ogni città deve nominare un commissario alla ciclabilità per promuovere le riforme.

Chiunque volesse contribuire al buon esito di questa campagna può condividere questa lettera attraverso Facebook, attraverso il proprio blog o sito, attraverso Twitter utilizzando l’hashtag #salvaiciclisti e, ovviamente, inviandola via mail al nostro giornale.

E se tu, automobilista innervosito dal maltempo, dal lavoro o dal traffico, non vuoi aderire a questa campagna, almeno inizia a pensare che quella strana cosa che si muove su due ruote è un essere umano, non un birillo da abbattere!

di Antonio Massariolo Follow me on Twitter

    Print       Email

You might also like...

10 Giornata di Liga: L’Atletico Madrid mette la freccia

Read More →