Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Spider-Man Universe n°1

By   /   30 Gennaio 2012  /   Commenti disabilitati su Spider-Man Universe n°1

Vista la grande quantità di proposte dedicate al mitico Uomo Ragno la Panini ha deciso di far uscire, in edicola ed in fumetteria, una nuova testata dedicata al Ragno ed a tutti i suoi comprimari.

Questo numero uno infatti vede in copertina il malefico Venom, personaggio storico della Spider family, che nel lontano 1994 ebbe addirittura una testata personale di buon successo che chiuse però nel 1998.
Il Venom protagonista di questa testata mensile non è però il Venom originale (Eddie Brock) ne quello visto all’opera durante Dark Reign nei Thunderbolts (Mac Gargan ovvero lo Scorpione) ma è Flash Thompson ex compagno di scuola di Peter Parker (Spider-Man) nonché il bullo che per anni è stato l’incubo del “pavido Parker” come amava definirlo lo spavaldo Flash.

Ma com’è possibile che il simbionte (ovvero Venom) sia finito in possesso di Flash Thompson? Semplice, il buon Flash, per dare una svolta alla sua esistenza, si è arruolato nell’esercito degli Stati Uniti ed è partito per l’Iraq; durante una missione però ha perso entrambe le gambe per salvare un compagno da morte certa. La storia di come Flash abbia perso le gambe in un gesto eroico si trova sullo speciale “Uomo Ragno incontra Obama” un albo speciale che uscì insieme al secondo volume di “Supereroi le gradi saghe”.

Pertanto questo Venom si differenzia dai precedenti, il nuovo Venom è un militare al servizio degli USA e viene mandato in missioni speciali, inoltre, la coabitazione tra Flash ed il simbionte alieno viene limitata dai suoi superiori per evitare che si instauri un legame troppo forte tra loro che potrebbe essere pericoloso sia per Flash che per l’esercito.

Nelle due storie presenti in questo primo numero ad opera di Rick Remender (testi) e Tony Moore (matite) vediamo Venom alle prese con due missioni ad alto rischio per sventare un traffico illegale di Vibranio (metallo estremamente raro e prezioso) e scontrasi con due “Villain” d’eccezione: Jack Lantern e Kraven il cacciatore. Inoltre  nell’albo è presente una storia tratta dal mensile The Amazing Spider-Man che ci mostra la “genesi” del nuovo Venom. Ultima ma non meno importante è la presenza sull’albo di una storia, datata 1983,  con l’esordio fumettistico di Cloack & Dagger che introduce la nuova serie che verrà pubblicata dal mese prossimo sulle pagine di questo mensile.

Dal punto di vista della trama e dei disegni siamo al cospetto di un prodotto di alto livello. Gli episodi del nuovo Venom sono interessanti e si lasciano alle spalle il personaggio degli anni 90 caratterizzato dall’indole di “Bad Boy” che tanto andava di moda all’epoca. I disegni di Tony Moore sono ottimi, questo disegnatore sembra veramente a suo agio con le scene d’azione che su questa serie non mancano mai.

La cura editoriale di questo primo albo è la nota negativa della recensione. La copertina Variant metallizzata si imbarca dopo una sola lettura come succede sempre, negli ultimi anni,  con le copertine metallizzate Panini (quelle degli anni 90 sono perfette). Le note e gli editoriali sono una lunghissima pubblicità degli ultimi prodotti della casa editrice di Modena e non spiegano molto ne di Flash Thompson ne del simbionte Venom.
Inoltre se la copertina Variant è una splendida illustrazione di Quesada la versione regular è forse la cover Marvel più brutta degli ultimi anni.

Concludendo, se seguite le serie ragnesche e conoscete il personaggio, non avrete nessun problema a seguire questo mensile di buon livello, al contrario, se questo è il primo approccio di lettura con la Marvel e con Spider-Man, munitevi di Wikipedia per colmare le lacune degli editoriali Panini.

Spider-Man Universe n°1. Venom. Spillato, pag. 80, a colori. Panini Comics, euro 3,30 (regular) 5,00 (variant metal cover)

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Mask’d: the divine children

Read More →