Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley A1M: Modena, Macerata e Trento Ok, Cuneo Ko!

By   /   9 gennaio 2012  /   Commenti disabilitati

Dopo un turno infrasettimanale (quello del 5 gennaio), la Serie A1 maschile di Volley torna a regalare emozioni alla domenica. In scena la prima giornata di ritorno, le sorprese non sono mancate, come a Verona, dove i padroni di casa hanno concesso un solo punto agli avversari del Cuneo; senza allontanarsi troppo dal capoluogo scaligero, anche a Padova le cose non sono andate come previsto, infatti il Copra ha battuto fuori casa con un sofferto 3-2 i padroni di casa, alla vigilia favoriti.

Le due capolista non sprecano e continuano a marciare da sole attendendo l’errore dell’altra, Macerata suona l’ottava, vale a dire la vittoria numero 8 ottenuta consecutivamente dai ragazzi di coach Giuliani, fin qui sembrano numeri e parole che lasciano il tempo che trovano, ma dopo la World Cup i ragazzi della Lube sono apparsi più stanchi rispetto agli altri colleghi, ma nonostante ciò le vittorie sono arrivate ed ora sono pronti a dare battaglia all‘Itas Diatec in chiave tricolore. Ieri a Ravenna la vittoria per 3-0 non ha reso giustizia a quanto visto in campo, per i romagnoli infatti si tratta di una sconfitta immeritata, ma il muro marchigiano e degli ottimi fondamentali nelle fasi cruciali hanno consegnato gli allori a Parodi e compagni. Trento di scena a Monza, ha concesso ai padroni di casa il primo set, per poi chiudere il match con facilità, in attacco Stokr ha dato un contributo inestimabile alla causa trentina, al resto ha pensato Djuric con percentuali da manuale del volley.

Poca brillantezza per Cuneo che perde un match alla propria portata contro il Marmi Lanza Verona, Servizio fondamentale per i veneti, per i ragazzi di Gulinelli poca brillantezza, con prestazioni più che anonime per Vissotto, Mastrangelo e Wijsmans. Roma dopo aver vinto i primi due set, ha impattato per i 3 successivi contro il muro eretto dai ragazzi del Casa Modena, Casoli in gran spolvero come ai vecchi tempi e un Anderson perfetto in fase di servizio hanno fatto il resto.

A Padova le luci erano tutte puntate sulla panchina degli ospiti, vale a dire del Copra Piacenza, gli emiliani orfani dell’head  coach Angelo Lorenzetti, guidati dai due “vice” hanno messo in campo cuore e tecnica battendo al tie break i locali e dedicando la vittoria al coach dimissionario che questo pomeriggio sarà negli uffici piacentini del presidente Molinaroli per cercare di ricucire un rapporto mai rovinato nè con la città, nè con lo spogliatoio, nè con la tifoseria. Fondamentale l’esperienza di Zlatanov, Nikolov e Papi, quest’ultimo decisivo nel quinto set.

Sugli altri campi vittorie nette per Vibo Valentia e Belluno, a spese rispettivamente di San Giustino e Latina.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

atleticafispes

A Rieti le gare valide per i Campionati Italiani di Società FISPES

Read More →