Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

India. Strage per avvelenamento da alcool. Finora 102 i morti

By   /   15 Dicembre 2011  /   Commenti disabilitati su India. Strage per avvelenamento da alcool. Finora 102 i morti

Finora i morti accertati sono 102, ma il numero purtroppo è destinato a salire poiché almeno altre 70, degli oltre cento ricoverati, versano in gravi condizioni.

Il dramma è avvenuto nei villaggi di Sangrampur, Magrahat, Usthi e Mandirbazar del distretto dei 24 Parganas, nel Bengala Occidentale. 4 persone sono state arrestate.

Il fenomeno non è nuovo in India, poiché, specialmente nei ceti meno abbienti, è molto frequente il ricorso a bevande alcoliche a basso prezzo, prodotte in distilleria di fortuna e abusive, spesso con la compiacenza delle autorità locali. L’alcool di contrabbando è noto con il nome di “desi daroo” e costa 10 rupie (circa 20 centesimi di dollaro).

Il liquore viene distribuito in lattine e venduto sui treni e sugli autobus oppure al dettaglio in sacchetti di plastiche. Secondo alcune Organizzazioni Non Governative (NGO) che operano nell’area l’alcool diventa tossico quando viene corretto con l’aggiunta di nitrato di ammonio per dargli “sapore”.
 
Molte persone per paura di essere denunciate non si sono recate in ospedale, ma ieri il numero delle vittime e dei ricoveri è aumentato vertiginosamente al punto da dirottarli negli ospedali della vicina Calcutta.

Casi di morte per abuso di alcool o bevande tossiche sono avvenuti a Tamil Nadum dove nel febbraio 2010 sono morte 10 persone, nell’Uttar Pradesh, 30 morti, e nel Gujarat dove sono decedute ben 107 persone. Gli unici stati in India in cui l’alcool è proibito sono Gujarat, Mizoram e Nagaland.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Kosovo: un altro passo avanti verso la normalizzazione

Read More →