Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Colpo di scena: terminato il lockout nella NBA. A Natale ripartirà la nuova stagione

By   /   26 Novembre 2011  /   Commenti disabilitati su Colpo di scena: terminato il lockout nella NBA. A Natale ripartirà la nuova stagione

Gli appassionati di basket di tutto il pianeta possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. Anche quest’anno ci sarà una stagione NBA.
Nella notte, infatti, è stato raggiunto l’accordo tra la NBA e la NBPA (l’associazione dei giocatori) dopo un’interminabile riunione durata ben 15 ore.

L’Associazione Giocatori dovrà ricostituirsi per poter poi firmare il nuovo contratto collettivo che dovrebbe essere pronto in una decina di giorni. Saranno necessari poi almeno altri 10-15 giorni alle franchigie per poter ricostituire i rosters, organizzare un mini-training camp e quattro-cinque partite di preseason.

“Abbiamo raggiunto un’intesa di massima, dovremo ancora discutere dei dettagli, ma avremo una stagione, spero, a partire da Natale – ha dichiarato il commissioner David Stern alla conferenza stampa post-meeting – Se tutto va come deve andare, i training camps dovrebbero iniziare il 9 dicembre”.

Dall’altra parte l’executive director della NBPA Billy Hunter si dice fiducioso:“Sono convinto che tutti i giocatori approveranno l’accordo. Ci sarà una conciliazione (per eliminare le due class action intentate dai giocatori e che eviterà di arrivare in tribunale, ndr), ora toccherà agli avvocati fare la loro parte”.

Sembra, dunque, che i giocatori abbiano accettato una percentuale sui ricavi compresa tra il 50 e il 51%, mentre nei prossimi giorni dovranno essere definiti gli accordi sul cosiddetto “sistema” il cui obiettivo sarà quello di garantire equità competitiva andando a colpire le franchigie che supereranno la luxury tax.

Per quanto riguarda il nuovo calendario, si prevede una regular season da 66 partite a partire dal giorno di Natale, il 25 dicembre.
E il programma della prima giornata assicura spettacolo sin dall’inizio con le grandi sfide Boston Celtics-New York Knicks, Miami Heat-Dallas Mavs e Chicago Bulls-Los Angeles Lakers.
Inoltre, fonti provenienti dagli USA, confermano che l’All Star Game di Orlando sarà regolarmente disputato il weekend dal 24 al 26 febbraio.

Vanno ancora chiarite le situazioni dei molti giocatori NBA sbarcati in Europa come Deron Williams, Tony Parker, Nicolas Batum, Danilo Gallinari, Ty Lawson, ecc…, che, comunque, dovrebbero tornare nelle rispettive squadre. Più complicata la situazione dei giocatori approdati nel campionato cinese (Chandler, Smith, Kenyon Martin ecc…) che hanno firmato contratti che non prevedono clausole di uscita in caso di fine del lockout.

di Andrea Centenari
follow me on Twitter

    Print       Email

You might also like...

La nazionale italiana di Basket con la sindrome di Down è Campione del Mondo

Read More →