Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Scienza  >  Current Article

Jane Goodall, ha ricevuto l’Ordine al Merito di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

By   /   25 November 2011  /   Comments Off

Nell’Anno Internazionale delle Foreste, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano premia il grande impegno di Jane Goodall a favore dell’uomo e dell’ambiente conferendole l’Ordine al Merito di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana. L’onorificenza, che gli è stata consegnata a Roma ieri, dal Consigliere del Presidente della Repubblica Dr. Elio Berarducci in occasione di una cerimonia a Villa Wolkonsky, residenza dell’Ambasciatore Britannico S. E. Christopher Prentice, è un prezioso riconoscimento per tutti gli anni che questa donna ha dedicato alla causa dell’uomo e dell’ambiente.

In occasione dell’evento, il Jane Goodall Insitute Italia ha organizzato una tre giorni di incontri tra Roma, Milano e Napoli in onore della scienziata inglese. Infatti il 23 novembre, a Milano, Jane Goodall ha presieduto alla serata inaugurale della mostra “Jane Goodall, 50 anni di dialogo con la natura dedicati oggi all’educazione” cui parteciperanno stilisti e designer che hanno creato una t-shirt celebrativa destinata alla raccolta fondi del Jane Goodall Institute Italia per i bambini orfani e di strada della Tanzania. L’evento è stato ospitato dalla Fondazione Serbelloni, gode del patrocinio del Comune di Milano ed è organizzato in collaborazione lo Studio Negri Firman.

Mentre, ieri a Roma, in occasione della consegna dell’onorificenza, Jane Goodall ha parlato del significato dell’Anno Internazionale delle Foreste: perché è importante, quali sono i problemi da risolvere, quali le strategie da mettere in campo. La serata è stata organizzata in collaborazione con l’Ambasciata Britannica e gode del patrocinio della Regione Lazio e dalla Regione Puglia.

Oggi, 25 novembre, a Napoli Jane Goodall incontrerà un gruppo di studenti napoletani per parlare dell’importanza del coinvolgimento diretto dei giovani nei progetti per la comunità, la difesa dell’ambiente, la solidarietà e la pace. L’evento, organizzato in collaborazione con la Regione Campania – Assessorato Ambiente, Settore Ecologia, sarà un’occasione anche per incontrare amministratori locali e personalità del mondo della scienza e della cultura campana.

Stilisti, designer e architetti mettono il loro talento a servizio del Jane dall Institute Italia in un progetto che unisce moda e impegno civile. Nella serata di inaugurazione della mostra “Jane Goodall, 50 di dialogo con la natura dedicati oggi all’educazione”, che si è tenuta a Milano il 23 novembre alla presenza della scienziata inglese, verranno presentate le magliette del progetto T-shirt: i protagonisti del mondo della moda e del design hanno disegnato pezzi unici ispirati al lavoro della paladina dei diritti dell’uomo, degli animali e dell’ambiente. Dando libero sfogo alla creatività, stilisti, designer e architetti offrono un aiuto concreto al Jane Goodall Institute Italia.

Le magliette, infatti, saranno messe in vendita e il ricavato interamente devoluto al sostegno delle attività dell’associazione. Senza dimenticare che la serata sarà anche l’occasione di ripercorrere i momenti più significativi della vita di Jane Goodall, grazie alla mostra che ne ripercorre 50 anni di incessante lavoro a difesa della natura.

Ecco l’elenco dei nomi che hanno partecipato al progetto:
ANTIGONE ACCONCI E RICCARDO BASTIANI, ALBERTO GUARDIANI, CALVI BRAMBILLA ARCHITETTI, CARLO CONTRADA, CORTO MOLTEDO, COSTUME NATIONAL, DIEGO GRANDI, DOT.DOT.DOT., ENVIRONMENT, ERMANNO SCERVINO, FABRICA, FAUSTO PUGLISI, FELICE LIMOSANI, FRANCESCO SCOGNAMIGLIO, FRANKIE MORELLO, FUCK$IMILE, GENTUCCA BINI, LAURA URBINATI, LICIA FLORIO, LUDOVICA + ROBERTO PALOMBA, MARTA FERRI, MARTINO BERGHINZ, MONICA ARMANI, PHILIPPE BESTENHEIDER, PIERO LISSONI, PRADA, RARIS, ROSS LOVEGROVE, SERGIO COLANTUONI, SETSU AND SHINOBU ITO per GUZZINI.

    Print       Email

You might also like...

hiv-curt

HIV: le donne italiane rischiano di più

Read More →