Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Ambiente  >  Current Article

Alimentazione: FAO, si teme epidemia nei Grandi Laghi

By   /   17 novembre 2011  /   Commenti disabilitati

Rischia di trasformarsi velocemente in epidemia una nuova variante della malattia che sta colpendo la manioca ”una fonte cruciale di alimentazione e di reddito”, in vaste zone dell’Africa dell’Est. A lanciare l’allarme è la FAO, preoccupata in particolar modo per la situazione nella regione dei Grandi Laghi.

Secondo gli esperti, per fronteggiare la probabile epidemia della cosiddetta Cassava Brown Streak Disease (CBSD) sono necessari grandi sforzi in finanziamenti, ricerca, formazione, sorveglianza per aiutare agricoltori e allevatori. La comparsa di questa malattia in zone prima indenni e la mancanza di continuità nell’erogazione di fondi per finanziare ricerche si sono aggiunte alla minaccia già rappresentata dalla Cassava Mosaic Disease (CMD).

In particolare, in Ruanda è stato stimato nel 2010 un tasso d’infezione del 15,7% delle varietà di manioca locali e del 36,9% di quelle migliorate. La manioca assicura fino a un terzo dell’apporto calorico totale dei residenti di Paesi come Burundi, Uganda, Ruanda o Repubblica Democratica del Congo. ”La malattia si manifesta in differenti forme in base alle condizioni locali. In alcuni casi, i sintomi si limitano alle radici. Non ci si accorge se non durante la raccolta che una pianta apparentemente sana è stata attaccata, con tutte le conseguenze per la sicurezza alimentare” ha spiegato Jan Helsen, responsabile dell’ iniziativa regionale della manioca della Fao finanziata dall’Unione europea in Africa.

Una delle sfide che attendono coloro che stanno cercando di arginare la diffusione del CBSD è la tempestiva individuazione della malattia. Per la FAO, dunque, bisogna a breve ”rafforzare il monitoraggio, sensibilizzare le comunità, formare gli agricoltori a impedire la comparsa o la diffusione della malattia eliminando le piante infette”.

La Manihot esculenta, anche nota come manioca, tapioca, cassava o yuca (da non confondere però con la yucca, una pianta succulenta dell’America centrale), è una pianta della famiglia delle Euphorbiaceae originaria del Sudamerica e dell’Africa subsahariana. Ha una radice a tubero commestibile, e per questo motivo è coltivata in gran parte delle regioni tropicali e subtropicali del mondo. La radice di manioca è in effetti la terza più importante fonte di carboidrati nell’alimentazione umana mondiale nei Paesi tropicali, assieme all’igname e all’albero del pane, ed è una delle principali fonti di cibo per molte popolazioni africane.

di Salvatore Verde

    Print       Email

You might also like...

Baubeach

La Notte Bianca di BauBeach

Read More →