Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

…e il Campus diventa Fondazione

By   /   14 Novembre 2011  /   Commenti disabilitati su …e il Campus diventa Fondazione

“Vi annuncio che lo scorso 25 ottobre  il Dott. Antonio D’Acunto, Prefetto di Latina, ha firmato il decreto di riconoscimento della “Fondazione Campus Internazionale di Musica”. A parlare con entusiasmo di questo riconoscimento davvero ambito è l’architetto Riccardo Cerocchi nel corso della conferenza stampa che precede l’inizio  della stagione concertistica.

Da tempo tra i soci era maturata l’idea di rendere il Campus una Fondazione, consapevoli  che esso rappresenta per la città un “bene culturale” che vanta ormai più di quaranta anni di esperienza in campo musicale. Una tradizione consolidata, quindi, un patrimonio dei cittadini, e non solo, meritava una fisionomia anche giuridica che potesse dare al Campus una maggiore tutela e sicuramente una più ampia valorizzazione. E così, sospiro di sollievo per questa bella conquista, si passa alla presentazione di quello che è l’interesse vero, principale, del Campus: la musica e la sua esplicazione attraverso il Festival.

Una Stagione breve che inizierà sabato 19  novembre  e si concluderà  il  1° gennaio 2012 con il  Concerto di Capodanno (giunto ormai alla sua 25° edizione).

Maurizio Baglini, Alessandra Ammara e Emanuel Rimoldi,  sono i pianisti italiani che si esibiranno al Teatro Cafaro di Latina, con brani della più bella tradizione del repertorio per pianoforte; poi Danilo Rea, eccellente pianista jazz e grande mescolatore di generi, improvviserà su famose  romanze e arie d’opera di Puccini, Mascagni, Bizet .

Il 26 dicembre, nella Chiesa dell’Immacolata di Latina, ci sarà per  il secondo anno consecutivo, il Concerto di Santo Stefano: Daniele Cherubino alla tromba e Gabriele Pezone all’organo,  presenteranno lavori di Stantley, Dandrieu, Capocci, Martini, Haendel.

Un ringraziamento particolare il Presidente della Fondazione lo rivolge “agli amici” della Federlazio, un ente che ha aderito alla Fondazione e che da diversi anni  permette di realizzare il Concerto di Capodanno.   Franco Petracchi, in quell’occasione dirigerà l’Orchestra Roma Classica e Santi Interdonato, primo violino dell’orchestra.

Da non dimenticare infine, il progetto “Musica avvio al lavoro” che è sostenuto in collaborazione con la Fondazione Roma Terzo settore e che prevede una lezione-concerto tenuta da Roberto Prosseda il 16 novembre prossimo, presso il liceo “Farnesina” di Roma, che inaugurerà l’anno scolastico del Liceo Musicale.

A tutti coloro che amano la buona musica non resta che prenotare una comoda poltrona a teatro; a chi scrive l’augurio più sincero che la cultura, in tutte le sue espressioni, continui a crescere, a proliferare, nonostante le mille e mille difficoltà che tutti i giorni incontrano coloro che ad essa dedicano la loro vita.

di Alga Madìa

    Print       Email

You might also like...

Covid-19: quali le differenze dall’influenza?

Read More →