Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Reportage Lucca Comics & Games 2011

By   /   3 Novembre 2011  /   3 Comments

Lucca. Anche quest’anno la bellissima città Toscana ospita uno degli eventi fumettistici più importanti del mondo: Lucca Comics & Games.
Per la prima volta l’evento fieristico è durato  ben cinque giorni dal 28 ottobre al 1 novembre.

Vi confesso che dopo la bufera della scorsa edizione il timore di tutti i visitatori era di  rivedere gli stand allagati con annesso panico generale di pubblico e standisti; invece quest’anno ci siamo potuti godere 5 giorni di sole, divertimento, fumetti, games e cosplay, il tutto ovviamente nella magnifica cornice di una città accogliente ed incantevole.

Numerosi gli eventi predisposti dagli organizzatori  della fiera, un numero incredibile di incontri con autori ed esperti, l’ormai classica area showcase sita in piazza Napoleone nel padiglione Editori dove gli artisti più importanti hanno avuto l’opportunità di incontrare il pubblico e mettere in mostra le loro doti artistiche realizzando disegni per gli spettatori.

A proposito di artisti questa edizione si è rivelata semplicemente eccezionale. Alla Bao pubblishing era presente il grandissimo Jeff Smith, autore di Bone, Rasl e di tanti altri capolavori,  oltre a Smith  lo stand  Bao ospitava anche il “nostrano” Makkox che ha dedicato ai suoi lettori le sue ultime pubblicazioni.
Tra i tantissimi ospiti erano presenti inoltre: Vittorio Giardino, Jiro Taniguchi, Craig Thompson, Juanjo  Guarnido, Paco Roca, David Rubin, Liniers, Shin’ichi Sakamoto, Miguel Angel Martìn e molti altri.

Per quanto riguarda il numero dei visitatori il riscontro è stato ottimo, 155.000 persone in cinque giorni di fiera sono sinonimo di una partecipazione incredibile. Inoltre l’organizzazione è riuscita nella difficile impresa di migliorare le strutture ed i servizi dedicati al pubblico rendendo la permanenza in fiera un vero piacere.

Tra le attrazioni di maggior richiamo c’è stato sicuramente il Japan Place, quest’anno distribuito sui due livelli dell’Ex Real Collegio,  con tantissimi stand pieni di gadget e materiale di provenienza Giapponese, tra cui anche dei bellissimi kimoni di seta.

Incredibile anche lo spazio Games. Una struttura gigantesca dove era possibile provare ed acquistare tantissimi giochi, di tutti i tipi, dai videogames di ultimissima generazione ai giochi di miniature passando per i giochi di carte.

Moltissimi anche gli stand di fumetterie e collezionisti che vendevano arretrati e pezzi da collezione, ho notato che il prezzo di alcuni “pezzi rari” era alquanto esagerato, per non dire fuori mercato.

Lo spettacolo nello spettacolo è stato offerto dai cosplayer, costumi curatissimi e realizzati in maniera splendida. In fiera erano presenti dei costumi talmente belli da lasciare a bocca aperta come ad esempio l’imponente Minotauro sui trampoli (che raggiungeva in altezza il primo piano dei palazzi).

Se volessimo trovare qualche difetto a questa fiera direi che il prezzo del biglietto è alto anche considerando che moltissimi visitatori della manifestazione  si fermano almeno per un paio di giorni,  il braccialetto è inutile perché se i ragazzi che controllano l’accesso  agli stand chiedono il biglietto allora il braccialetto a cosa serve?

In definitiva devo dire di aver partecipato ad una delle migliori fiere della mia vita, un clima ideale, tante persone felici e tantissimi fumetti di qualità!

Lucca comics & games ci rivediamo tra un anno!

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

3 Comments

  1. @ V Says:
    “Ma eri per caso fatto di crack?”

    Non diciamo baggianate, Umberto si fa solo di Romabot Centurion!^^
    E comunque la fiera era organizzata benissimo!

  2. Umberto Ruffino ha detto:

    Il fatto che ci fossero tante persone non vuol dire che la fiera fosse male organizzata.
    In confronto all’anno passato c’è stato un miglioramento, anche dal punto di vista delle biglietterie che erano posizionate meglio.
    Se volevi evitare la ressa del pubblico potevi andare in un giorno diverso dalla domenica.
    Qualsiasi Fiera (non solo del fumetto) di domenica è affollatissima…il perchè è chiaro, oppure no?
    Comunque se volevi sembrare simpatico con la battuta sul crack…mi dispiace non ci sei riuscito 😉

  3. V ha detto:

    Ma eri per caso fatto di crack? Il lucca comics and games 2011 è stata la fiera peggio organizzata e meno piacevole di sempre. Hai provato a girare di domenica mattina? Dire che non ci si poteva muovere è un eufemismo bello e buono.

You might also like...

Panini pubblicherà la DC Comics in Italia

Read More →