Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Turchia colpita da terremoto: si stimano oltre mille morti

By   /   23 October 2011  /   Comments Off

Un violento terremoto ha colpito oggi la Turchia causando il crollo di diversi edifici e numerose vittime. Il sisma, di magnitudo 7,2 della scala Richter, è avvenuto 19 chilometri a nord-est di Van, al confine con l’Iran, a una profondità di 7 chilometri.

Secondo l’agenzia sismica nazionale Kandilli i morti potrebbero essere oltre mille ma il governo turco in un comunicato precisa che non è possibile stabilire il numero delle vittime e l’esatta entità dei danni, a causa delle difficoltà che stanno incontrando i soccorritori per raggiungere le zone colpite.

In una intervista all’emittente locale NTV il sindaco del distretto di Ercis, Zulfikar Arapoglu, ha assicurato che ci sono “molti morti e feriti” e ha chiesto aiuti immediati. Si ha inoltre notizia di un edificio di sette piani interamente crollato con diverse persone intrappolate sotto le macerie. Di devastazione e panico tra la popolazione ha parlato anche il sindaco di Van, Bekir Kaya.

Il vicepremier turco Besir Atalay ha riferito che il sisma nell’est della Turchia ha abbattuto circa dieci edifici a Van e tra i 25 e i 30 nel vicino distretto di Ercis.

La Mezzaluna rossa turca ha iniziato a trasportare tende e aiuti nella zona terremotata. Tuttavia, le condizioni risultano difficili: linee telefoniche sono tagliate, molti collegamenti sono interrotti, in alcune zone non funzionano nemmeno i cellulari. Organizzare i soccorsi è difficile e il panico si sta diffondendo tra la popolazione. Molti i corpi senza vita sotto le macerie degli edifici crollati, ma anche alcuni sopravvissuti, sottolinea l’emittente NTV.

Mentre si cerca di stimare le vittime del terremoto, il Primo ministro turco, Recep Tayyip Erdogan, volerà da Istanbul nella provincia di Van colpita dal forte sisma.

Di fronte alla tragedia che ha colpito la Turchia, anche Israele ha offerto il suo aiuto umanitario, nonostante le relazioni tra i due paesi siano cariche di tensioni. Oltre al Ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, anche il ministro della Difesa di Tel Aviv, Ehud Barack, ha comunicato ad Ankara la disponibilità a fornire “tutto l’aiuto di cui ha bisogno”.

La Turchia è un Paese ad alto rischio sismico, infatti in passato il ha vissuto molti terremoti come quello dell’8 marzo 2010 di magnitudo 6 nella provincia di Elazig che ha ucciso 38 persone e le due potenti scosse di magnitudo 6,7 e 7,4 del 17 agosto 1999 a Izmit e Istanbul che fecero 18mila morti e decine di migliaia di feriti.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

marinai cinesi

Cina. La costruzione dell’isola artificiale è legittima

Read More →