Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Torna la Champions: in campo Inter e Napoli

By   /   18 Ottobre 2011  /   Commenti disabilitati su Torna la Champions: in campo Inter e Napoli

Dopo il week end nero del calcio italiano, con medie realizzative prossime allo zero, torna l’affascinante appuntamento con la Champions League. Tocca a Inter e Napoli aprire la due giorni calcistica, in attesa di Milan – Bate Borisov in programma domani sera.

Al San Paolo c’è aria di grande sfida. Contro il Bayern Monaco, guidato dalle sapienti mani di Jupp Heynckes, il Napoli è chiamato a un altro esame di maturità. Se le sfide contro City e Villareal hanno mostrato come i ragazzi di Mazzarri possano tranquillamente far parte dell’Olimpo calcistico, quella contro i bavaresi è la classica verifica finale. In questo inizio di stagione i tedeschi hanno dato dimostrazione di grandissima forza e di solidità. Il nuovo tecnico ha messo a punto la fase difensiva, vero punto debole del Bayern nella passata stagione, ed ha trasformato la squadra in un vero rullo compressore. Due vittorie su due gare in Europa. Una sola sconfitta in Bundesliga, all’esordio contro il Moenchengladbach, poi una serie di otto risultati utili consecutivi, senza subire neppure una rete. In campionato Neuer non viene battuto dal 7 agosto e in Europa la sua porta è ancora immacolata. In avanti Gomez, Ribery e Muller riescono ad andare a rete con una puntualità spaventosa. Se al momento in Europa c’è una squadra capace di annichilire gli avversari, quella è proprio il Bayern Monaco. Mazzarri si affida ai titolarissimi, con i tre tenori in avanti, Maggio e Zuniga sugli esterni.

L’ultima volta che i due club si incontrarono era la semifinale della Coppa Uefa 1988/89, trofeo poi vinto dagli azzurri. Al San Paolo, nella sfida d’andata, finì 2 a 0 con reti di Careca e Carnevale. Allora, come stasera, il San Paolo traboccava di tifosi. 80 mila presenze sugli spalti che fecero impazzire anche i sismografi. Sembrava in corso un terremoto, era il popolo azzurro che esultava per le gesta di Maradona e compagni.

L’Inter gioca in Francia per uscire dal momento no. Per la gara di stasera contro il Lille Ranieri si affida a Sneijder. È lui il talismano, finalmente pronto a caricarsi la squadra sulle spalle. Il suo rientro garantisce ai nerazzurri quell’imprevedibilità necessaria, quella giocata capace di spaccare una partita. La squadra di Ranieri, al momento, può affidarsi solo agli episodi per indirizzare una gara. La sfida persa a Catania ha fotografato perfettamente cosa è oggi l’Inter. Una squadra incapace di gestire un vantaggio, vulnerabile in difesa e orfana di quella solidità che ne aveva caratterizzato i recenti successi. Per questo motivo Ranieri sembra indirizzato verso una soluzione più prudente, con il solo Pazzini in avanti supportato da Sneijder. Linea a quattro a centrocampo, con il rientrante Motta a far coppia con Cambiasso, sulle corsie Zanetti e Obi.

Almeno in Champions la situazione di classifica non è disperata, ma una sconfitta potrebbe complicare di molto le cose. Anche un pareggio sarebbe un risultato gradito in casa nerazzurra. Un punticino per giocarsi poi la qualificazione nelle ultime tre gare, due delle quali in casa. Mentalità da provinciale, non adatta a un grande club, ma il momento delicato spinge a un presa di coscienza. Dalla crisi si può uscire, a piccoli passi e con qualche punto in classifica.

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

Ciao del Rey – Andata di semifinale

Read More →