Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

La Legabasket dice no al nuovo calendario. Niente Kobe alla Virtus?

By   /   1 Ottobre 2011  /   Commenti disabilitati su La Legabasket dice no al nuovo calendario. Niente Kobe alla Virtus?

In una nota apparsa sul sito ufficiale della Virtus Bologna la società felsinea dichiara che:
“Con grande stupore Virtus Pallacanestro prende atto che, a causa del parere negativo di alcuni club associati alla Lega Basket, non è possibile procedere con il palinsesto previsto delle 10 partite, mettendo così in forte discussione la piattaforma economica su cui si basa il progetto di portare Kobe Bryant in Italia”.

Il nuovo programma, fatto di 10 partite in 35 giorni, proposto dal presidente della Virtus, Claudio Sabatini non ha trovato, dunque il riscontro sperato nelle altre formazioni della nostra Serie A.
Lo stravolgimento del calendario era stato richiesto per arrivare a concludere l’accordo per lo sbarco di Kobe Bryant a Bologna.

Il presidente della Virtus, intervenuto a Sky Sport 24, ha spiegato la situazione: “Se non riusciamo ad incastrare 10 partite, non riusciamo ad avere il ritorno economico. E l’affare Bryant è in forte discussione. Due società hanno già dato un parere negativo. Un dirigente dovrebbe capire che, se aumentano gli investimenti, in futuro avrà uno stipendio più ricco. Io non dormo da 15 giorni per questo affare. Non sono un miliardario. Cosa cambia se la Virtus gioca due partite in casa all’inizio della stagione? Niente… Secondo il business plan, in 10 partite dobbiamo ammortizzare il costo di Bryant. Se vogliamo dare lustro al campionato, abbiamo un’occasione irripetibile. E nel calendario con 17 squadre, secondo il sorteggio noi dovremmo rimanere fermi alla quinta giornata. Cosa si dirà nel mondo? In Italia sono così lungimiranti che mettono in pericolo l’affare Bryant per due partite consecutive in casa.”. “Non abbiamo ancora chiuso il contratto. La cortesia di Kobe e del suo agente stanno permettendo questa trattativa. Bisogna fare tutto entro venerdi 8 ottobre quando bisognerà depositare i contratti in Lega”.

Bryant, nelle ultime ore, ha nuovamente ribadito la sua grande voglia di venire a giocare in Italia. La stella dei Lakers, dopo la due giorni italiana tra Milano e Roma, è tornato negli States dove presenzierà ad una dei prossimi incontri tra proprietari e giocatori per tentare di sbloccare la situazione legata al lockout NBA e rimarrà in attesa di sviluppi sul fronte italiano.

di Andrea Centenari
follow me on twitter

    Print       Email

You might also like...

10 GIORNATA DI LIGA: L’ATLETICO MADRID METTE LA FRECCIA

Read More →