Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Kobe Bryant chiede 15 milioni di dollari a Sabatini, Ginobili vuole solo la Virtus

By   /   27 Settembre 2011  /   Commenti disabilitati su Kobe Bryant chiede 15 milioni di dollari a Sabatini, Ginobili vuole solo la Virtus

Kobe Bryant ha dichiarato di essere aperto ad ogni proposta proveniente dall’Europa. La proposta però dev’essere di un certo tipo, e quella della Virtus di 6.7 milioni di dollari lordi è stata giudicata inadeguata.

La controproposta fatta dagli agenti del giocatore ammonterebbe a circa il doppio: un contratto annuale (con NBA-out), da 15 milioni lordi, per averne circa 7,5 netti.
A questo punto la trattativa si complica ulteriormente e lo stesso Claudio Sabatini ha fatto sapere che, a quelle cifre, sarebbe possibile prendere l’asso dei Lakers solo per due mesi, opzione però non particolarmente gradita dal giocatore.

Da domani, Bryant sarà in Italia (a Milano il 28 Settembre e a Roma il 29) per il proseguio del suo tour promozionale con la Nike. Chissà se ci sarà, finalmente, un incontro faccia a faccia tra Kobe e Sabatini…

Ma se Bryant non appare totalmente convinto della proposta della Virtus c’è un altro grande giocatore che, a Bologna, tornerebbe di corsa. Si tratta di Manu Ginobili che, nonostante debba ancora dare una risposta all’offerta della società felsinea, reputa la Virtus la sua unica possibile destinazione in caso di sbarco in Europa.

Intervistato dal sito DiaroShow.com, Ginobili ha detto:“Non ho ancora risposto alla proposta della Virtus. Sono stato benissimo nel periodo nel quale ho giocato con loro e a mia moglie l’Italia piace tantissimo. La possibilità c’è e devo dare una risposta entro la fine del mese. Sarebbero solo alcuni mesi prima di tornare a San Antonio. Ho avuto anche una proposta dal Brasile ma l’ho rifiutata. Se giocherò durante il lockout sarà solo per la Virtus Bologna”.

di Andrea Centenari
follow me on twitter

    Print       Email

You might also like...

La nazionale italiana di Basket con la sindrome di Down è Campione del Mondo

Read More →