Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

S’infuria anche il Presidente internazionale

By   /   26 settembre 2011  /   Commenti disabilitati

 

Nella finale iridata con i 3 nastri e 2 cerchi, l’Italia torna sulla piazza d’onore del podio, a causa di un piccolo errore proprio in chiusura d’esecuzione. Il 26.725 della Santoni e compagne è sufficiente per conquistare la seconda medaglia d’argento della giornata, che si va ad aggiungere a quella d’oro nel Concorso Generale del giorno antecedente.

Clamoroso disastro della Russia, che perde l’attrezzo e si ferma per sciogliere un nodo. Vince la Bulgaria che con 27.400 precede le azzurre e Israele, bronzo a quota 26.675. “Domani la Giuria mi dovrà spiegare cosa è successo – replica il Presidente della Federazione internazionale, l’italiano Bruno Grandi, in proposito degli strani punteggi assegnati quest’oggi, soprattutto alle palle – Il problema sta nella valutazione delle difficoltà corporee, ancora soggettive. Nella ritmica ci sono troppe regole, quindi è come se non ce ne fossero affatto. Urge semplificare per rendere certe valutazioni più comprensibili anche al pubblico”.

La rassegna francese si chiude quindi con l’Italia al secondo posto del medagliere, dietro la Russia. Per la federginnastica sale a 15 il computo complessivo delle medaglie mondiali. Si torna a casa con 7 pass olimpici e tre medaglie pesanti. “Ho solo complimenti per queste ragazze – dichiara Emanuela Maccarani, il tecnico più titolato del nostro Paese – mi sembra che la Bulgaria abbia un esercizio che dal punto di vista artistico valga meno del nostro. Va bene che si premi chi non sbaglia, ma obiettivamente, al di là di un piccolissimo errore, noi siamo state migliori”.

 Soddisfatto il Presidente federale Riccardo Agabio: “Siamo arrivati qui da Campioni del Mondo e da Campioni del Mondo ce ne andiamo. Il nostro obiettivo minimo era la qualificazione olimpica. L’abbiamo centrato sia con la squadra che con l’individualista, migliorando la nostra partecipazione rispetto a Pechino. Poi questo terzo titolo iridato è qualcosa di più di una ciliegina. Ringrazio tutto lo staff e mi complimento pure con le altre due individualiste, Alessia Marchetto e Federica Febbo che sono arrivate a ridosso della finale a 24. Sono giovani e brave, ne sentiremo parlare”.
 
CLASSIFICA 3 NASTRI E 2 CERCHI
1 BUL Bulgaria 27.400
2 ITA Italy 26.725
3 ISR Israel 26.675
4 SUI Switzerland 25.850
5 GER Germany 25.575
6 RUS Russia 25.000
7 JPN Japan 24.500
8 CHN China 23.625

di Augusto Martellini

    Print       Email

You might also like...

canottaggio 1

Mondiali Universitari di Canottaggio

Read More →