Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Attualità  >  Current Article

Premio speciale per il portale Web della FAO “EndingHunger”

By   /   13 September 2011  /   Comments Off

Ieri  il nuovo sito della FAO www.EndingHunger.org ha ricevuto una menzione speciale per l’eccellenza del contenuto e del valore umanitario alla nona edizione del Premio Web Italia.

Durante la presentazione avvenuta sabato a Cava dei Tirreni la giuria ha dichiarato:
Il progetto della FAO EndingHunger riceve una menzione speciale per la qualità dei contenuti ad alto valore sociale, per l’impegno umanitario e il coinvolgimento globale. Il Premio Web Italia si aggiunge ai milioni di persone che hanno firmato la petizione e contribuito a dare risonanza all’iniziativa.”

Il sito EndingHunger, fruibile in ben sette lingue, è al centro di una campagna mondiale impegnata a costruire in tutto il mondo un movimento di attivisti per l’eliminazione definitiva della fame cronica. Il sito riunisce contenuti multimediali, brevi filmati, animazioni, podcast, libri consigliati, eventi dal vivo, blog, concorsi e notizie di gruppi aventi filosofie simili.

Siamo entusiasti che il sito abbia ricevuto questa menzione speciale dalla giuria del Premio Web Italia,” ha dichiarato Lorraine B.Williams, direttrice della comunicazione e delle relazioni esterne della FAO. “Questo importante riconoscimento ci aiuta a mantenere alta l’attenzione sul problema della fame cronica.”

La campagna EndingHunger è iniziata nel 2010 come un’iniziativa della FAO in collaborazione con gruppi no-profit, società private ed altre agenzie delle Nazioni Unite. Iniziata come “The 1billionhungry project,” la campagna ha stupito con il suo slogan provocatorio “I’m MAD as HELL” (sono furioso) rappresentato su cartelloni ed impersonato con gli indignati spot televisivi dall’attore britannico Jeremy Irons.

In soli sei mesi, il progetto ha spinto oltre tre milioni di persone a firmare una petizione per porre fine alla fame, innescando molti eventi contro la fame nel mondo ed attirando migliaia di fan sulla pagina di Facebook.

Nella stagione 2011, la campagna chiede ai suoi sostenitori di coinvolgere altre persone nel movimento, ad informarsi sulle cause della fame e sulle possibili soluzioni e a progettare azioni per portare la fame all’ordine del giorno delle politiche nazionali ed internazionali.

Il movimento EndingHunter opera sulla premessa che le dinamiche della fame cronica siano già note” ha detto la Williams. “Le soluzioni alla fame si conoscono, ma sfortunatamente molti governi non hanno mai fatto della sicurezza alimentare una priorità nazionale. Noi vogliamo cambiare tutto ciò, perché porre fine alla fame nell’arco di questa generazione è assolutamente fattibile.

Una lista crescente di personalità sta sostenendo il movimento EndingHunger, compresi l’attrice di Hollywood Susan Sarandon, le cantanti Celine Dion e Delta Goodrem, il leggendario velocista Carl Lewis, la scrittrice cilena Isabel Allende, i calciatori spagnoli Raul e David De Gea, l’ex presidente brasiliano Luiz Iñacio Lula da Silva e lo scrittore italiano Andrea Camilleri.

Per il loro ruolo nella costruzione del sito www.EndingHunger.org , la Williams ha distinto il direttore creativo Scott Grove, la web designer Antonella Porfido e lo sviluppatore del sito Bar Zecharya. Il Premio Web Italia è una competizione annuale che aspira ad incoraggiare i meriti nel web publishing.

di Salvatore Verde

    Print       Email

You might also like...

Mango - L'Oro Di Mango

Lutto nel mondo della musica, è morto Mango

Read More →