Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

La Virtus Bologna ingaggia Douglas-Roberts e sogna il ritorno di Ginobili

By   /   11 settembre 2011  /   Commenti disabilitati

La Virtus Bologna ha annunciato con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale di aver raggiunto l’accordo per questa stagione con l’ala americana Chris Douglas-Roberts proveniente dai Milawaukee Bucks. Il contratto non dovrebbe prevedere nessun NBA-out.

Chris Douglas-Roberts, ala di 201 cm per 95 kg, è nato l’8 gennaio 1987 a Detroit. Considerato uno dei migliori prospetti della High School, ha giocato la Lega Universitaria americana (la NCAA) per i Memphis Tigers collezionando 17 punti e 4 rimbalzi in 28 minuti di media a partita. Scelto al secondo giro del draft NBA 2008, ha disputato le ultime tre stagioni prima ai New Jersey Nets e poi ai Milwaukee Bucks, rimanendo in campo 21 minuti di media nelle 155 partite giocate.

Intanto, il presidente delle V nere, Claudio Sabatini continua a sognare il ritorno di Manu Ginobili. “Ginobili? Come tutte le cose importanti a volte capitano casualmente, a fine conferenza di lunedi mi è venuta idea di chiamare Capicchioni, e così è partita la richiesta. Non ho ancora parlato col giocatore, ci sono aspetti da considerare come l’eventuale importo e le condizioni di cui si parla.
Non vorrei essere mal interpretato, ma questa sarebbe una grande opportunità di visibilità per basket italiano, per attirare sponsor, come quando Lady Gaga venne alle Final Eight. Ginobili ora sarebbe uno spot fantastico, poi a seguire possiamo parlare dell’aspetto tecnico: Ginobili è un grandissimo giocatore e per noi a livello affettivo conta piu del patrono della città. Per lo spogliatoio averlo per un paio di mesi può essere un “problema” ma una società di basket deve cogliere la possibilità di intrattenimento.
In questo momento non voglio vendere la pelle dell’orso prima di averlo catturato, ringrazio Manu che ha dato una risposta immediata per mostrare interesse; per noi èimportante, evoca una fase importante della Virtus che mi ha preceduto. Oggi c’è Capicchioni con cui trattiamo, dovrà redigere gli estremi di un contratto così importante, per me sarebbe la prima esperienza come contratto per importo e vincoli vari, non siamo Armani né siena, dobbiamo capire come finanziare un’operazione simile e trovare sostegno finanziario”
ha detto ai microfoni di Sky Sport 24.

“Non ritengo che un giocatore che venga per due mesi faccia la differenza a livello sportivo, anzi è un problema se non è gestito con equilibrio e con uno spogliatoio intelligente.
Operazione di marketing? all’Unipol Arena avere Ginobili che entra in campo vorrebbe dire tantissimo, sarebbe un progetto di marketing e comunicazione che è il nostro pane, ma ci sono pure altri 12 giocatori in campo per tutto l’anno. Ginobili evoca per noi tempi importanti, nostalgie e malinconie, per lo spogliatoio ho parlato apertamente con l’allenatore per non creare problematiche importanti”.

di Andrea Centenari
follow me on twitter

    Print       Email

You might also like...

Copia di PrimiTreUomini

29^ Venicemarathon: sul podio i due atleti Ketema Mamo e Konjit Biruk

Read More →