Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Spagna: migliaia in piazza contro i costi della visita del Papa

By   /   18 Agosto 2011  /   Commenti disabilitati su Spagna: migliaia in piazza contro i costi della visita del Papa

Migliaia di manifestanti si sono radunati a Madrid per protestare contro i costi, ritenuti eccessivi, della visita del Papa, a poche ore dal suo arrivo, previsto per giovedì mattina.

Le forze dell’ordine spagnole hanno riportato che da mercoledì notte otto manifestanti sono stati arrestati e 11 sono rimasti feriti duranti gli scontri nella piazza centrale di Puerta del Sol, sito e simbolo di mesi di proteste di massa contro la disoccupazione e l’austerità.

Tra i trattenuti anche uno studente messicano che minacciava di voler colpire gli anti-papa con il gas.

Oltre un milione di pellegrini da tutto il mondo si sono riuniti a Madrid per il festival della giornata mondiale della gioventù, che culminerà domenica con una messa all’aperto celebrata da Benedetto XVI.

Il viaggio giunge in un momento di particolare difficoltà per l’economia del Paese, anche se gli organizzatori assicurano che il pellegrinaggio sia auto-finanziato.

Più di 100 sono i gruppi contrari alla visita papale. Questi comprendono i membri del movimento “indignatos” che si oppongono alle misure di austerità del governo – così come i rappresentanti per i diritti degli omosessuali . “Non siamo arrabbiati per la visita del Papa, ma piuttosto per il suo finanziamento con il denaro pubblico, soprattutto in un momento in cui molti servizi vengono tagliati per diminuire la spesa pubblica”, ha detto un portavoce degli “indignatos”.

“Niente per il Papa dalle mie tasse”, intonano i dimostranti. “Si tratta di una spesa esorbitante per lo Stato spagnolo che sta attraversando un brutto periodo”, precisa un contestatore, 55 anni Rosa Vazquez.

Gli organizzatori sostengono che l’evento potrebbe generare circa 100 milioni di euro per l’economia spagnola “a costo zero per i contribuenti”, ma i critici stimano che l’evento costerà molto di più. Il governo ha rifiutato di fornire dettagli circa la spesa.

di Samr Al Aflak

    Print       Email

You might also like...

Attacco Huthi al petrolio saudita

Read More →