Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Tour de France: applausi per Malori e vittoria a Boasson Hagen

By   /   7 luglio 2011  /   Commenti disabilitati

La 6a tappa del Tour de France, con partenza da Dinan sullo sfondo dell’affascinante Mont St.Michel ed arrivo a Lisieux, era la più lunga della Grand Buocle e, con 226 km da affrontare, alla partenza chi aveva una minima idea d’andare in fuga era preso per pazzo. In quattro però c’hanno provato e tra loro anche la giovane promessa della Lampre Adriano Malori. Il neo campione italiano a cronometro ha affrontato la tappa da veterano, senza timori referenziali e dando tutto fino all’ultimo. “Sapevo che sarebbe stato difficile arrivare ma comunque ci ho provato. – ha dichiarato il 23enne – Mi sono detto che già che ero in pista dovevo ballare, così ho insistito fino all’ultimo. Avrei dovuto arrivare allo strappo che c’era nel finale con 1′, invece avevo solo 20″… E’ stata una giornata tremenda, ad un certo punto abbiamo preso anche la grandine, mi faceva male sulla schiena… Per me essere qui sul podio a ricevere il premio del più combattivo è una vittoria”. Il ragazzo ha un “motore” che da molti anni non si vedeva in Italia, non sarà Cancellara perchè come lo svizzero ce ne sono pochi nella storia ma se continuerà a crescere progressivamente e senza bruciare le tappe la maglia azzurra potrà finalmente avere un suo rappresentate sul podio mondiale delle corse contro il tempo.

Le squadre dei velocisti però non hanno regalato nulla e, una volta ripreso l’italiano, nel gruppo è scattata la bagarre. Il finale presentava una salita di 700 metri che si è rivelata decisiva, tagliando fuori gli sprinter più puri come Mark Cavendish e Tyler farrar. La volata finale è stata anomala, senza un vero treno e con molti atleti a disputarsi lo sprint. La meglio tra tutti l’ha avuta il norvegese Edwald Boasson Hagen che sotto la pioggia ha battuto Mattew Goss e la maglia gialla Thor Hushovd.
Da segnalare che anche quest’oggi una caduta ha probabilmente compromesso i giochi di un uomo di classifica. A 4km dal traguardo infatti, Levi Leiphaimer è andato a sbattere contro un guard rail cadendo a terra. La scivolata non ha provocato grosse conseguenze fisiche all’americano che però ha dovuto cedere 1′ ai diretti avversari.

Il Tour de France continuerà domani con la 7a tappa da Le Mans a Chateauroux. 218 km tutti dedicati ai velocisti con Mark Cavendish favorito numero uno.

ORDINE D’ARRIVO

1. HAGEN Edvald Boasson 114 SKY PROCYCLING 5h 13′ 37″  
2. GOSS Matthew Harley 174 HTC – HIGHROAD 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
3. HUSHOVD Thor 51 TEAM GARMIN – CERVELO 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
4. FEILLU Romain 201 VACANSOLEIL-DCM 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
5. ROJAS Jose Joaquin 88 MOVISTAR TEAM 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
6. VICHOT Arthur 139 FDJ 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
7. GILBERT Philippe 32 OMEGA PHARMA – LOTTO 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
8. CIOLEK Gerald 123 QUICK STEP CYCLING TEAM 5h 13′ 37″ + 00′ 00″
9. MARCATO Marco 206 VACANSOLEIL-DCM 5h 13′ 37″ + 00′ 00″

CLASSIFICA GENERALE

1. HUSHOVD Thor 51 TEAM GARMIN – CERVELO 22h 50′ 34″  
2. EVANS Cadel 141 BMC RACING TEAM 22h 50′ 35″ + 00′ 01″
3. SCHLECK Frank 18 TEAM LEOPARD-TREK 22h 50′ 38″ + 00′ 04″
4. MILLAR David 56 TEAM GARMIN – CERVELO 22h 50′ 42″ + 00′ 08″
5. KLÖDEN Andréas 74 TEAM RADIOSHACK 22h 50′ 44″ + 00′ 10″
6. WIGGINS Bradley 111 SKY PROCYCLING 22h 50′ 44″ + 00′ 10″
7. THOMAS Geraint 117 SKY PROCYCLING 22h 50′ 46″ + 00′ 12″
8. HAGEN Edvald Boasson 114 SKY PROCYCLING 22h 50′ 46″ + 00′ 12″
9. FUGLSANG Jakob 13 TEAM LEOPARD-TREK 22h 50′ 46″ + 00′ 12″
10. SCHLECK Andy 11 TEAM LEOPARD-TREK 22h 50′ 46″ + 00′ 12″

di Antonio Massariolo

    Print       Email

You might also like...

Bibione_is_La_partenza_b

Gli atleti keniani trionfano alla “Bibione is surprising run”

Read More →