Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Nuoto  >  Current Article

Europei IPC – Day: Argento per Cecilia Camellini

By   /   4 luglio 2011  /   Commenti disabilitati

L’avventura azzurra agli Europei 2011 inizia subito all’insegna di Cecilia Camellini, Tricolore Reggio Emilia, che conquista la medaglia d’argento dei 100 dorso – classe S11 – con 1’22″03, preceduta dall’eterna rivale – padrona di casa – la tedesca Schulte che ha fermato il cronomentro a 1’21″60, terza la francese Douard con 1’29″30, quinta la bergamasca Carrara Greta (1’37″78).

Sfiora il podio e l’impresa Efrem Morelli, Polisportiva Bresciana No Frontiere, nei 50 farfalla (classe S5) che con il tempo di 44″12 conquista il 4° posto dopo essersi qualificato alla finale con il terzo tempo. Anche Federico Morlacchi, PolHa Varese, nei 100 stile libero (classe S9), non riesce a migliorarsi rispetto al tempo di qualificazione e si piazza al 5° posto con 58″05.

Grande prestazione di Arianna Talamona, PolHa Varese, che nei 400 stile libero (classe S7) con il tempo di 6’01″26, nuovo record italiano, riesce al suo esordio assoluto nella Nazionale maggiore ad ottenere una inaspettata 5^ posizione in attesa di dedicarsi al dorso, sua specialità.

Il portabandiera Francesco Bettella, ASPEA Padova, e i due compagni esordienti in azzurro Antonio Cavaliere, Sporting Flegreo, e Fabrizio Sottile, PolHa Varese, si posizionano tutti al 6° posto rispettivamente nei 50 stile libero (classe S2- tempo 1’13″37), 400 stile libero (classe S6- tempo 6’01″21) e 200 misti (classe S12-tempo 2’23″37).

Francesco Bocciardo, Sportabilia Genova, anche lui alla prima esperienza internazionale con i colori azzurri, nei 400 stile libero (classe S7-tempo 5’22″18) a suon di bracciate riesce a prendersi un importante 7° posto, stesso piazzamento – ma dal sapore un pò amaro- per Emanuela Romano, Nuotatori Campani, (classe S6-tempo 6’55″80) che non riesce a confermare la performance ottenuta ai Mondiali dello scorso anno, ma siamo solo all’inizio della kermesse continentale e la ragazza avrà modo di rifarsi nelle distanze più brevi dove potrà dare sfogo alla sua potenza.

Rimpianti per Stefania Chiarioni che dopo aver ottenuto la finale nei 50 farfalla (classe S5), la sua specialità, subisce una squalifica per nuotata irregolare.

La giornata di ieri il medagliere è stato dominato da Ucraina e Gran Bretagna con 5 medaglie d’oro ciascuna. Oggi in gara altri 12 italiani saranno impegnati nelle batterie di qualificazione.

    Print       Email

You might also like...

atleticafispes

A Rieti le gare valide per i Campionati Italiani di Società FISPES

Read More →