Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

Festival Pontino di musica: si parte

By   /   1 Luglio 2011  /   Commenti disabilitati su Festival Pontino di musica: si parte

Pronti, ai nastri di partenza, protagonisti e  organizzatori del Festival Pontino di Musica.

Anche per quest’anno, giunti alle 47° edizione, è tutto pronto e il conto alla rovescia è iniziato con la conferenza stampa di giovedì scorso nella sede del Campus Internazionale.

Tanti i concerti in programma (18 per l’esattezza)  in programma dal 1° al 30 luglio in quelle cornici incantate che sono, per esempio il Castello di Sermoneta e la Grotta  di Tiberio a Sperlonga, ma anche l’Abbazia di Fossanova a Priverno.

Come ci hanno ormai abituati da anni tanti saranno i solisti d’eccezione, di chiara fama internazionale come Natalia Gutman e Elissò Virsaladze.

Ma il tema centrale degli Incontri di studio di musica contemporanea di quest’anno sarà  “Liszt, Caetani e la musica di oggi”.

A parlarne ai giornalisti, con una punta d’orgoglio è anche questa volta l’architetto Cerocchi che nella sua presentazione del programma deve però necessariamente accennare alle tante difficoltà che l’organizzazione sta incontrando ogni anno di più.

Difficoltà nell’impegnare gli artisti che si intendono ingaggiare, conseguenza della tendenza a tagliare  “come cesoie” risorse alla cultura, al mondo della musica e che lascia agli anni futuri un grosso punto interrogativo.

Una partenza con tante limitazioni e problemi di carattere generale, quando bisognerebbe dare attenzione alla musica in maniera diversa, mentre in Italia gli iscritti nei conservatori diminuiscono notevolmente, perchè il musicista viene considerato un precario, un disoccupato della musica e perchè si  ignora che il progetto per chi ama, studia e si appassiona di musica è anche di grande valore sociale.

Sfogo a parte, grande rilevanza quest’anno, a Roffredo Caetani di cui ricorre il 140simo anno dalla nascita e al suo importante rapporto con Listh, di cui era figlioccio che gli regalò il pianoforte su cui aveva suonato lui e sarà appunto in suo onore questa 47°’edizione del Festival.

Appuntamento quindi a domani, 1° luglio nella cornice incantata del Castello di Sermoneta. Dalle 19.00 col saluto di Luis De Pablo, Presidente onorario del Festival a alle 21.00 il concerto che vedrà alternarsi Luis De Pablo, A. Solbiati, A. Clementi, M. Pintsher. Sermoneta, quindi: “un motivo in più” aggiunge Luigi Torelli “per visitare questo luogo così affascinante e ricco di tradizione e di storia”.

di Alga Madìa

    Print       Email

You might also like...

Giusto non significa necessariamente uguale

Read More →