Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Grecia: Papandreou chiede unità nazionale

By   /   19 Giugno 2011  /   1 Comment

La crisi economica che ha investito la Grecia sembra mettere sempre più in difficoltà la stabilità del Paese. Il Premier greco, George Papandreou, ha rivolto un appello, chiedendo all’opposizione un accordo di unità nazionale e la fiducia al nuovo esecutivo per superare questo momento critico. “Ho chiesto il rinnovo della fiducia al governo perchè il Paese si trova in una fase cruciale. Giriamo pagina, mettiamo da parte lo scontro politico in questa fase critica, smettiamo di dare l’immagine di un paese lacerato”, ha detto il Premier greco aprendo così la “tre giorni” di dibattito in Parlamento che dovrà dare la fiducia al suo nuovo esecutivo e al nuovo ministro delle Finanze.

Nei giorni scorsi, Antonis Samaras, il leader dell’opposizione conservatrice del partito Nuova Democrazia, aveva chiesto nuove elezioni e la rinegoziazione del piano di salvataggio per salvare la Grecia dal default. Papandreou ha annunciato che convocherà un referendum in autunno su una serie di riforme amministrative e politiche per correggere gli squilibri che hanno causato i problemi finanziari greci, e che saranno adottati emendamenti costituzionali per facilitare la persecuzione di reati fiscali e dei funzionari corrotti. Si deciderà, ha spiegato, sui “cambiamenti nel sistema politico, nel funzionamento del Parlamento, sul numero dei deputati, sul finanziamento ai partiti, il sistema elettorale, l’immunità dei parlamentari e così realizzare i grandi cambiamenti di cui necessita il Paese”. Per questo motivo il Premier greco ha chiesto al suo gruppo parlamentare e ai partiti dell’opposizione “un consenso nazionale per cambiare il Paese e negoziare il nuovo salvataggio della Grecia con i Paesi europei e il Fondo Monetario Internazionale”.

La situazione però rimane tesa. Il malcontento cresce sempre di più e diverse proteste si sono susseguite nei giorni scorsi davanti al Parlamento. Il primo ministro ha provato a soffocare il dissenso all’interno del proprio partito, quello socialista, sostituendo il ministro delle Finanze, George Papaconstantinou, artefice del piano quinquennale che aveva innescato le proteste, con Venizelos, senza però risolvere la situazione.

Intanto a Lussemburgo è prevista una riunione di due giorni dei ministri finanziari dell’Eurozona, da cui si attende il via libera al prestito Ue-Fmi da 110 miliardi di euro concesso un anno fa alla Grecia. Prestito che dovrebbe essere “riconfermato” in quanto, nonostante una recessione più pesante del previsto, lo sforzo di risanamento è stato notevole visto la riduzione del deficit dai 5 ai 7 punti del Pil, come ha fatto notare oggi in un’intervista a ‘La libre Belgique’ il presidente dell’Eurogruppo e premier lussemburghese Jean-Claude Juncker.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

1 Comment

  1. Risiko-lv ha detto:

    Risiko-lv…

    […]Grecia: Papandreou chiede unità nazionale | ItalNews[…]…

You might also like...

Il popolo curdo tradito e abbandonato

Read More →