Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Calciomercato: pochi affari all’orizzonte

By   /   17 Giugno 2011  /   Commenti disabilitati su Calciomercato: pochi affari all’orizzonte

Sarà colpa della crisi economica che attanaglia le società calcistiche, ma mai come quest’anno il calciomercato ha vissuto un’inizio tanto sterile. Pochi, pochissimi affari conclusi, tante voci, trattative, notizie sparate per ingolosire tifosi delusi da anni senza successi.

Tra le big regna un insolito immobilismo. Colpa di tante comproprietà ancora da definire e di alcuni tasselli mancanti.

Solo la Juventus ha concluso qualcosa di buono facendo incetta di svincolati. Pirlo, Ziegler e Pazienza, contrattualizzati senza esborso economico, sono un dicreto inizio. Giocatori utili nella rotazione, ma non campioni in grado di far fare l’atteso salto di qualità. Solo Pirlo potrebbe garantire qualcosa in più, sul milanista pesa però l’incognita della condizione fisica dopo un anno passato più in infermeria che in campo. Pazienza va ad infoltire un centrocampo comunque già numericamente importante. Si preannunciano cessioni: Melo e Sissokho i possibili partenti.

Marotta sta lavorando su un grande arrivo in attacco. Ogni giorno vengono proposti nome e tipologie di calciatori differenti tra loro. Si spazia dal guizzante e brevilineo Aguero all’ecclettico Vucinic, fino ad arrivare ad Higuain, senza dimenticare il cileno Sanchez. Forse in casa bianconera manca ancora una stategia precisa, tenendo conto che in rosa ci sono già 5 attaccanti (Del Piero, Quagliarella, Matri, Iaquinta e Amauri).

L’Inter invece vive una situazione paradossale. Moratti, per la seconda estate consecutiva, si affaccia al calciomercato dopo un addio traumatico. Lo scorso anno Mourinho salutò per volare a Madrid, quest’anno Leonardo, un po’ a sorpresa, ha scelto di cambiare mestiere. Senza un allenatore il mercato nerazzurro è alle prese con le voci di possibili partenze. Snejider, Eto’o e Lucio stanno tenendo sulla corda i tifosi. Saranno ancora in maglia nerazzurra il prossimo anno? Il mercato è ancora lungo e tutto può succedere. Sul fronte acquisti tiene banco la caccia all’attaccante. Sanchez e Rossi sono gli indiziati principali. Al momento però è tutto bloccato. Senza allenatore è difficile programmare la stagione.

Il Milan si è mosso riscattando Boateng e chiudendo un mega accordo con il Genoa. È tornato alla base Paloschi, in attesa di ufficializzare anche il talentino El Shaarawy. Manca un centrocampista, per la precisone una mezz’ala sinistra: il famigerato “mister x”. Galliani non ha fretta di chiudere. Fino al 30 agosto l’individuazione del rinforzo rossonero terrà banco e attirerà le attenzioni degli operatori. Capitolo Ibra: dalla Spagna parlano di un possibile approdo di Thiago Silva al Barcellona. Lo scorso anno i rossoneri aquisirono le prestazioni del centravanti svedese a fronte di un esborso economico irrisorio e la possibilità di saldare i 24 milioni pattuiti in 3 comode rate. I blaugrana stanno spingendo per chiudere il contenzioso con il trasferimento in Catalogna del difensore brasiliano. Un’idea immediatamente bocciata dai dirigenti rossoneri, ma verso la quale il calciatore si è detto possibilista.

La Roma sta inaugurando l’ambizioso progetto targato Luis Enrique. Lo spagnolo è stato scelto soprattutto per verificare l’esportabilità del “caso Barcellona”, ignorando che alla base della filosofia blaugrana c’è un lavoro di anni. I giallorossi potranno trarre benefici dalla mentalità dello spagnolo, magari anche attirare alcuni interessanti prodotti della Masia, ma davvero saranno in grado di riproporre lo spettacolo offerto da Xavi, Iniesta e Messi?

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

Mondiale U20: Italia 1 – Polonia 0

Read More →