Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Scariolo si presenta: “A Milano per vincere ma nessuna promessa”

By   /   10 Giugno 2011  /   Commenti disabilitati su Scariolo si presenta: “A Milano per vincere ma nessuna promessa”

Nella giornata di ieri è stato presentato il nuovo coach dell’Armani Jeans Milano, Sergio Scariolo.
Il tecnico bresciano, al ritorno in Italia dopo 14 anni all’estero tra Spagna e Russia, ha lasciato intendere che molti dei giocatori della squadra lasciata da Dan Peterson potrebbero non fare parte della sua: “Partiamo da quanto c’è di buono e poi vedremo quanto integrare o rifondare. Anche chi possiede un contratto non può essere sicuro di restare l’anno prossimo”.

Probabile rifondazione, quindi, ma nessuna promessa perché “Milano non è un posto dove vendere fumo”. La sua sarà “una squadra con un’identità precisa di pallacanestro e con una sua personalità”, e già questo sarebbe un grosso passo avanti.

“Ogni volta che quest’anno servivano gli attributi – gli ha fatto seguito il presidente Livio Prolici siamo sciolti come neve al sole. Oggi c’è la convinzione che nei prossimi tre anni ci saranno dodici guerrieri che sputeranno sudore e sangue e che avranno un’identità. Non chiediamo a Scariolo di vincere, ma di costruire un gruppo e poi si vedrà. Ma siamo convinti che nei prossimi anni qualche zampata la lasceremo”.
Da osservatore esterno, in questi anni, Scariolo ha visto “un campionato poco vivo al vertice che interessa poco ai tifosi e che sicuramente ha un livello più basso di quello spagnolo“. Ma l’AJ “é una delle società faro in Italia e in Europa e ha uno dei pochi progetti che ha la freccia verso l’alto mentre, bene che vada, le squadre europee hanno la freccia orizzontale”. Una motivazione in più per tornare in Italia pur mantenendo il suo ruolo di tecnico della Spagna.

Grande difesa e un sistema di gioco corale poco incline alle individualità perché “La vera stella è quella che illumina gli altri”, spiega Scariolo che ricorda di “aver vinto qualcosa in questi anni, pur non avendo mai allenato squadre che partivano favorite”.

Inoltre, nella nuova Olimpia Milano, dovrebbe trovare posto anche Dan Peterson per il quale si prospetta un ruolo tra marketing e comunicazione.

di Andrea Centenari
follow me on twitter

foto: dotbasket.it

    Print       Email

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →