Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Canoa - Canottaggio  >  Current Article

Monaco di Baviera ospita la prima tappa della Coppa del Mondo

By   /   25 Maggio 2011  /   Commenti disabilitati su Monaco di Baviera ospita la prima tappa della Coppa del Mondo

La nazionale azzurra di canottaggio è arrivata a Monaco di Baviera, dove il prossimo fine settimana si gareggerà per la Coppa del Mondo, prima prova delle tre previste.

Già da venerdì i nostri atleti scenderanno in acqua, dove si dovranno confrontare sino a domenica con oltre 779 canottieri e 357 barche, che rappresenteranno i quarantasei Paesi accreditati. A guidare la spedizione azzurra il CT De Capua, per la categoria Senior Uomini, Polti, per la categoria Pesi Leggeri Uomini, Verdonkschot, per le donne e Grizzetti, per gli Adaptive.
Il tecnico del quattro di coppia, vicecampione del mondo lo scorso novembre a Lake Karapiro (Nuova Zelanda), con l’equipaggio composto dai finanzieri Simone Raineri, Matteo Stefanini e Simone Venier, c’è il genovese Paolo Perino mentre Luca Agamennoni, frenato dalla tendinite nei mesi di marzo e aprile, sarà riserva assieme a Rossano Galtarossa e Romano Battisti. Resta invariata la formazione del giovane quattro senza, campione mondiale under 23 in carica, con Mario Paonessa, Francesco Fossi, Vincenzo Capelli e Andrea Palmisano. De Capua conferma anche il due senza di Niccolò Mornati e Lorenzo Carboncini, vicecampione d’Europa e ai piedi del podio agli ultimi Mondiali, varando poi due nuovi doppi formati da Gabriele Cagna e Pierpaolo Frattini, Leopoldo Sansone e Federico Ustolin. Buone notizie per Alessio Sartori, che dopo il successo al Memorial d’Aloja, ripartirà dalla specialità del singolo.
Il CT Polti, presenterà cinque barche, dando piena fiducia al doppio vicecampione del mondo di Lorenzo Bertini ed Elia Luini, un cambio nel quattro senza rispetto a Lake Karapiro: insieme agli atleti delle Fiamme Oro di Sabaudia, Andrea Caianiello e Martino Goretti, a Daniele Danesin, sarà Bruno Mascarenhas a sostituire Jirka Vlcek. Il due senza di Luca De Maria e Armando Dell’Aquila, Luigi Scala e Pietro Ruta, sarà presente a Monaco di Baviera, insieme al singolista Daniele Gilardoni.
La CT Verdonkschot ha deciso di provare dei nuovi equipaggi, infatti, le campionesse Laura Schiavone ed Elisabetta Sancassani, gareggeranno nella categoria del quattro di coppia insieme alle under 23 Valentina Calabrese e Giada Colombo. Esordio per Alessandra Patelli, nel doppio, assieme a Gaia Palma. Dopo le buone prove in campo nazionale e al Memorial d’Aloja, c’è il primo probante banco di prova all’estero per il due senza di Claudia Wurzel e Sara Bertolasi. Assenti Laura Milani ed Erika Bello, nei pesi leggeri Eleonora Trivella gareggia nel singolo, Giulia Pollini ed Enrica Marasca sono titolari nel doppio.
C’è molta attesa per le gare di Monaco per quanto riguarda la Nazionale Adaptive, il CT Paola Grizzetti, schiererà i singolisti Umberto Patermo e Fabrizio Caselli, il doppio di Daniele Stefanoni e Silvia De Maria, il quattro con (Mahila Di Battista, Florinda Trombetta, Luca Agoletto, Daniele Signore, tim. Alessandro Franzetti).
In queste regate è stata inserita la nuova formula, la Federazione Internazionale (FISA) introduce i “time trials” che, nella giornata di venerdì, rimpiazzeranno le batterie (per le specialità con 13 o più iscritti) oppure saranno valevoli per l’assegnazione dei numeri d’acqua (per le specialità da 7 a 12 iscritti).

Sempre a proposito dei time trials, per alcune specialità (singolo leggero maschile e femminile, due senza pesi leggeri, due senza maschile e femminile, doppio maschile e femminile, quattro senza maschile) le partenze avverranno dal pontile, per le altre (doppio leggero femminile e maschile, quattro senza pesi leggeri, singolo, quattro di coppia e otto maschile e femminile) saranno volanti con il cronometro che scatterà al passaggio della boa dei 100 metri (la distanza di gara sarà perciò di 1900 metri).

di Armida Tondo

    Print       Email

You might also like...

Suzuki RGV Gamma 250 – Race replica anni 90

Read More →