Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Canoa - Canottaggio  >  Current Article

Canoa: Coppa del Mondo

By   /   21 maggio 2011  /   Commenti disabilitati

Impegnati a Racice, nella Repubblica Ceca, gli azzurri della canoa, al loro primo debutto stagionale sui palcoscenici internazionali di massimo livello, avvicinandosi al podio più di una volta, ma nello sport conta il risultato finale e quindi nulla, di fatto!

Nel K1 1000 Maximilian Benassi, che è riuscito a piazzarsi primo in batteria e secondo in semifinale, nel K4 1000, Andrea Facchin-Luca Piemonte-Alberto Ricchetti-Antonio Scaduto, rispettivamente quarti e terzi in batteria e in semifinale e nel K2 500, Matteo Galligani e Nicola Ripamonti, primi in batteria e secondi in semifinale.

 Buone le prestazioni di Sergiu Craciun e Paolo Buccione, che  rispettivamente sui 1000 metri e sui 500 nella canadese monoposto, sono riusciti a passare sono passati direttamente in finale con una vittoria in batteria. Sergio Craciun, atleta di origine moldava e passaporto romeno, in Italia è tesserato per l’Academy Bari, ha ottenuto dalla federazione internazionale l’autorizzazione a gareggiare  per i colori azzurri in Coppa del Mondo e ai Mondiali, però non sarà però “eleggibile” per i Giochi olimpici di Londra.

Diverso per il canoista delle Fiamme Oro, Paolo Buccione, che dopo i risultati di ieri, oggi proverà a ripetersi anche sulla distanza olimpica dei 200 metri, i risultati testimoniano la vitalità del settore canadese azzurro.

Giampiero Di Giuseppe, uno dei tecnici azzurri, commenta così i risultati di ieri: “Possiamo dire che è un bilancio positivo per l’esordio nella prima trasferta della stagione in cui non si può mai sapere cosa succede, non male come segnale per il lavoro che sicuramente dobbiamo continuare a fare – continua – Al di là di quello che poi diranno le finali e le gare dei prossimi giorni. Oltre che con Sefi Idem, il kayak donne ha mancato la finale di pochissimo anche con il K4 formato da Norma Murabito, Fabiana Sgroi, Alessandra Galiotto e Sofia Campana, quinte sia in batteria sia in semifinale”.

Andrea Ramella e Riccardo Gualazzi nel K2 1000, hanno ottenuto un buon risultato nella finale B, mentre per Carlo Cecchini nella batteria del K1 500, qualificandosi al terzo posto è riuscito a aggiudicarsi la semifinale.

Oggi invece, nessun azzurro sul podio, si è vinto un quarto posto, grazie a  Sergiu Craciun, nella finale della canadese monoposto 1000 metri è stato il miglior risultato degli azzurri nella mattinata della seconda giornata di Coppa del Mondo a Racice.

In effetti hanno conquistato un secondo posto sia Sefi Idem nel K1 500 donne sia Andrea Ramella e Riccardo Gualazzi nel K2 500, ma si trattava delle finali B. Più lontani dal podio, ma certamente promettenti nell’attesa degli impegni futuri, e soprattutto dei Mondiali di Szeged, con annesse qualificazioni olimpiche, il settimo posto di Maximilian Benassi nel K1 1000, che ha visto vincere il danese Renè Holten Poulsen.

In particolare Andrea Facchin, Luca Piemonte, Alberto Ricchetti e Antonio Scaduto sono preceduti in classifica da due equipaggi della Bielorussia per il meccanismo di Coppa, che permette a ogni nazione di iscrivere più di una barca per gara. Meccanismo che non vale ai Mondiali.

I canoisti azzurri sanno bene che quel che conta in questo momento sono i risultati, questo è l’anno dei pass per Londra e non c’è nulla da scherzare, perché o si è dentro o si è fuori, e tutto dipende da loro.

di Armida Tondo

    Print       Email

You might also like...

PedroFedericoeZanardi

Alex Zanardi e l’Associazione Bimbingamba

Read More →