Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Petacchi è ancora il re degli sprint. A Parma battuto Cavendish

By   /   8 Maggio 2011  /   Commenti disabilitati su Petacchi è ancora il re degli sprint. A Parma battuto Cavendish

Doveva essere volata e volata è stata. Non si pensi però che il Giro dei 150 anni dell’Unità d’Italia sia terra per velocisti poiché, come dimostrato quest’oggi, gli sprinter devono sudare.

Seconda tappa, da Alba a Parma, verso la terra che ha dato i natali a Giuseppe Verdi, percorso che sembra musica per gambe veloci.

La corsa è stata caratterizzata dalla classica fuga della prima ora, solo che per più di 200 km è rimasto in avanscoperta un solo uomo, il temerario Sebastian Lang, che ha visto i propri sforzi premiati con la prima maglia verde del Giro d’Italia.

Ripreso il tedesco nel gruppo è scattata la bagarre. Prima Leonardo Giordani ed in seguito 8 uomini hanno cercato di mettere i bastoni tra le ruote dei velocisti. Azione interessante che ha costretto le squadre degli sprinter ad un duro lavoro. Ripresi gli attaccanti è partita la volata. Splendido lavoro di Danilo Hondo e stupefacente lo sprint di Alessandro Petacchi, un ragazzino di 37 anni che è riuscito a tenere a bada il neo-fenomeno degli sprint Mark Cavendish.

“Per me questa è la ventisettesima sulle strade del Giro – ha dichiarato il vincitore – e la dedica è tutta per il mio bimbo Alessandro che martedì compie tre anni. Tutta la squadra è stata perfetta, tutti i miei compagni hanno vinto con me oggi perché è stata una giornata difficile. Hondo è stato bravissimo, insieme abbiamo dimostrato di avere una marcia in più: Danilo l’ho voluto e penso che nessuno si possa lamentare di questa scelta”. Con un occhio sempre al mondiale di fine stagione, possiamo dire che l’Italia ha ancora un uomo in grado di battere Cavendish, ed ancora una volta è Alessandro Petacchi.

La maglia rosa rimane all’interno della Htc ma passa dalle spalle di Marco Pinotti a quelle del secondo classificato di quest’oggi.

Domani la carovana partirà da Reggio Emilia, la città del tricolore, per arrivare a Rapallo, con un percorso adatto agli sprinter, ma ancora una volta dovranno sudare se vorranno arrivare in volata.

ORDINE D’ARRIVO

  1. Alessandro Petacchi (Lampre ISD) 5:45:40
  2. Mark Cavendish (HTC)
  3. Manuel Belleti (Colnago)
  4. Roberto Ferrrari (Androni Giocattoli)
  5. Borut Bozic (Vacansoleil)
  6. Davide Apollonio (Sky)
  7. Tyler Farrar (Garmin) m.t.

di Antonio Massariolo Follow me on Twitter

    Print       Email

You might also like...

Il Nuovo Latina Lady vince contro lo Sporting Latina Women

Read More →