Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

MotoGp: A Jerez vince Lorenzo, bufera tra Rossi e Stoner

By   /   3 April 2011  /   Comments Off

Una gara carica di colpi di scena quella di oggi in Spagna, nella seconda prova del mondiale 2011 di MotoGp dove arriva la prima vittoria stagionale per il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo, che precede Dani Pedrosa e Nicki Hayden. Le condizioni metereologiche e dell’asfalto non hanno sicuramente aiutato i piloti visto che le cadute in pista sono state numerose. A cominciare da quella che ha visto coinvolti Valentino Rossi con la Ducati e Casey Stoner con la Honda: l’australiano, che partiva in pole, è stato centrato da Rossi che era in rimonta dalla 12esima posizione, ed è stato costretto al ritiro; il campione di Tavullia invece è  riuscito a ripartire e a concludere in quinta posizione dietro al giapponese Aoyama.

E ora è bufera tra i due: subito dopo la bandiera a scacchi  Valentino è andato immediatamente nel box della Honda per scusarsi con il team giapponese e soprattutto con Stoner che ha accettato la stretta di mano e, con ironia, ha detto: “Va meglio la tua spalla… Ovviamente la tua ambizione ha superato il tuo talento”. Poi commentando la vicenda ha detto  “Valentino è venuto a scusarsi, questa è stata una cosa positiva, ma non cambia il risultato della gara: la corsa è andata male per me. Rossi oggi non è partito davanti e non è certo felice di come va la moto. Non riesce a partire davanti e questo gli pesa. Per noi è diverso. Vedremo a fine campionato come andrà la stagione, oggi pensavamo di fare tanti punti, peccato. Ma l’importante è rimanere forti per tutto il mondiale“.

Rossi però risponde su tono: “Io sentivo che dovevo scusarmi - ha detto successivamente - quello che pensa lui a me interessa poco. Se dice certe cose, si vede che non sa chi sono”.

La bufera nasce soprattutto dal fatto che secondo Stoner quando i due sono caduti a terra, i commissari si sono subito precipitati ad aiutare il pesarese, mentre l’australiano viene lasciato al suo destino. Livio Suppo, ex team Ducati ora alla Honda, accusa: “Pretendo spiegazioni dalla direzione corsa: sei commissari ad aiutare Rossi a rialzare la moto e nessuno vicino a Stoner: è un comportamento poco sportivo ed elegante. Una vergogna“.

Ma a cadere in gara è stato anche Marco Simoncelli  che al momento della scivolata era in testa alla corsa, e aveva racimolato un pò di vantaggio su Lorenzo: “Ci ho provato. Le condizioni erano brutte, dopo 4-5 giri le gomme erano distrutte e si faceva fatica però stavo andando bene, mi sembrava di poter controllare. Il mio più grande rammarico è però quello di non aver ricevuto il ben che minimo aiuto dai comissari al contrario di altri piloti. La moto era in buone condizioni e se fossi ripartito avrei comunque potuto rimediare una bella gara. Ritengo che tutto ciò non sia giusto. Io comunque ci sono ed ho dimostrato di poter giocarmela con i migliori della classe. L’appuntamento con un risultato importante è solo rimandato”.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Volley

Parma: consegnati i premi “Atleta dell’Anno”

Read More →