Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Cinema  >  Current Article

“Nessuno mi può giudicare”: un film conciliante, anti crisi

By   /   31 Marzo 2011  /   Commenti disabilitati su “Nessuno mi può giudicare”: un film conciliante, anti crisi

C’è un cinema in Italia che non è malato, né in crisi perché sbanca ai botteghini.

C’è un cinema che quando ti siedi in sala riesce contemporaneamente a far sorridere, ridere, pensare, commuovere.

Ecco, quello che,  per esempio, succede guardando  “Nessuno mi può giudicare”, un film di Massimiliano Bruno. Qui, per esempio, la protagonista è talmente brava che riesce anche a stonare: lei, cha sa pure cantare bene. Brava, bella: Paola Cortellesi ormai è un’attrice con poche rivali, che sta riuscendo sempre più a conquistare tutti, ma proprio tutti. come succede in questo film. Insieme a lei Raoul Bova, Rocco Papaleo, sempre e comunque una garanzia, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti.

Un film la cui trama potrebbe essere tragica, ma trattato con spunti di leggerezza, momenti di dolcezza e con l’intento preciso di far rilassare lo spettatore. Insomma sicuramente una classica commedia, punteggiata di battute, che però ha l’ardire di toccare argomenti impegnativi e quanto mai attuali sdrammatizzandone il contenuto, offrendo a chi lo vede, il piacere di un film leggero.

Ed è proprio il suo carattere di commedia a non considerare la sua trama un invito a facili risoluzioni dei problemi, né che il fine, a tutti i costi, giustifichi i mezzi. Leggero, ma con un senso, una logica, una morale. Una gran morale della favola che mette, come dire, nel ridicolo quanti sono dediti al facile giudizio, al moralismo: la via più semplice per sembrare – a volte credersi – migliori.

Un cinema italiano che da qualche anno sembra sempre più uscire dal tunnel della perenne crisi grazie anche a film come questo.

E gli incassi ne sono la prova provata.

di Alga Madìa

foto da: totalfilms.net

    Print       Email

You might also like...

Fine settimana al cinema: Avengers e Ma cosa ci dice il cervello!

Read More →