Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Eurolega. Jaric trascinatore, Siena ad un passo dalle Final Four

By   /   30 Marzo 2011  /   Commenti disabilitati su Eurolega. Jaric trascinatore, Siena ad un passo dalle Final Four

Ancora una grande prestazione per la Montepaschi Siena nei quarti di finale di Eurolega. I ragazzi del coach Pianigiani hanno avuto la meglio, per il secondo match consecutivo, dell’Olympiacos.
Dopo la disastrosa prestazione di gara 1, con il – 48 subito al Pireo, i toscani sono riusciti a ritrovare subito la compattezza e l’intensità giusta per partite di questo livello riuscendosi a portare avanti 2-1 nella serie con i greci grazie all’81-72 del PalaEstra in gara 3.

L’autentico trascinatore di Siena in gara 3 è stato Marko Jaric che ritrova lo smalto dei giorni migliori realizzando 24 punti con una prestazione ai limiti della perfezione al tiro (8/8 da due, 2/3 da tre e 2/2 ai liberi). E’ proprio Jaric ha firmare il primo allungo toscano della partita sul 21-14 a fine primo quarto insieme a un ottimo David Moss (11 punti).
Successivamente l’Olympiacos riuscirà a rientrare fino al 35-37 prima del riposo per poi essere ricacciato indietro ancora da Jaric e Lavrinovic (15 punti) fino al 60-50 con cui Siena apre il quarto periodo, in cui arriverà a toccare anche il 73-57 al 35′.
Per l’Olympiacos buone prestazioni di Nesterovic, autore di 16 punti e, a tratti, dominante sotto canestro e di Spanoulis (15 punti) mentre il rientrante Milos Teodosic, MVP dell’ultima Eurolega, si è fermato a 2 soli punti con 1/5 al tiro.

Giovedì è in programma gara 4 e un’altra vittoria significherebbe, per i toscani, raggiungere lo storico traguardo delle Final Four di Barcellona.
“Giochiamo tra 48 ore, siamo contenti di aver fatto una grande partita di squadra, ancora una volta, in tutte le zone del campo. Non cambia niente ma una chance ce l’abbiamo. Dobbiamo essere calmi, sarà sempre più difficile. Loro hanno messo dentro due giocatori nuovi che incidono, che cambiano gli assetti e ne hanno cambiato molti anche in gara 3 – ha dichiarato coach Pianigiani a fine partita – noi, invece, dobbiamo, per avere ancora possibilità, trovare protagonisti diversi a prescindere dalle scelte che loro possono fare. Dobbiamo lavorare con pazienza e sacrificarci in difesa con un extrasforzo. Speriamo di essere in grado di farlo anche domani”. Anche con l’aiuto del pubblico, straordinario. “Lo avevo detto in tempi non sospetti: queste per noi sono serate speciali, straordinarie ed il nostro pubblico lo è stato altrettanto. Dipende da noi. Avere un approccio importante sarà fondamentale, come restare attaccati alla partita. A quel punto la nostra gente può darci energia ma dobbiamo stare attenti: con queste squadre andare anche sotto come è successo con il Panathinaikos diventa ancor più angoscioso. Dobbiamo essere noi a fare la partita e a quel punto il nostro pubblico ci aiuterà a resistere”.

Nelle altre gare 3 disputate ieri si è assistito al pesante successo del Panathinaikos sul Barcellona per 76-74 (greci avanti nella serie 2-1), alla vittoria per 81-60 del Maccabi alla Nokia Arena di Tel Aviv contro il Caja Laboral (serie sul 2-1 per il Maccabi) e alla sconfitta interna del Valencia, superato 75-66 dal Real Madrid (Real avanti 2-1 nella serie).

di Andrea Centenari
follow me on twitter

foto: lastampa.it

    Print       Email

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →