Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

La “Lega Serie B” che cresce!

By   /   28 marzo 2011  /   Commenti disabilitati

Decolla il progetto “Serie B” un piano di valorizzazione del torneo cadetto che mette in luce un “prodotto” autentico e ben spendibile in ambito nazionale ed oltre i confini.

I cardini iniziali fondavano i pilastri della nuova “creazione” sulla territorialità, sul dinamismo, sulla passione e sull’attenzione al sociale. Quattro presupposti finora rispettati, ma il vero progetto inizia proprio in questi giorni a prendere forma, con l’organizzazione di un’amichevole che vedrà di fronte una rappresentativa del “nostro” torneo cadetto ed una selezione di coetanei della seconda divisione serba.

Il nome è semplice: “B Italia”, diretto e pieno di significati, uno su tutti quel famoso dinamismo sul quale la lega è stata fondata. Un dinamismo legato ai contenuti, alla filosofia e quindi ai calciatori, una serie B giovane equivale ad un capiente serbatoio di talenti interessanti e pronti a spiccare il volo nel calcio che conta.

Il futuro è giovane e parte da “B Italia” un progetto quasi irriguardoso nei confronti della sorella maggiore (il massimo campionato) staticamente attaccato ai diritti televisivi e troppo impegnato con scandali e polemiche per pensare a come vendere un prodotto monotono e “lento” rispetto alla “Premier League”, alla “Liga spagnola” ed alla “Bundesliga tedesca”.

Pochi fronzoli e tanta voglia di far bene, questo lo spirito che avranno i 20 ragazzi selezionati da Massimo Piscedda e che scenderanno in campo mercoledì 30 marzo allo stadio Ricci di Sassuolo alle ore 18. La gara di rilevanza internazionale sarà un bel trampolino di lancio per i giovani calciatori e per il movimento in generale, l’importanza dell’incontro è testimoniata dal fatto che l’evento verrà trasmesso in diretta da Rai Sport 1.

Che possa essere l’inizio di un nuovo corso? Che la nazionale under 21 in serie B, come auspicato dal c.t. Prandelli, non sia solo un sogno? Che si stia invertendo la tendenza? Si potrà un giorno vedere un Milan B? Un’Inter B? Come succede in Spagna con le “Cantere” che fanno esperienza nella cadetteria? Forse è solo un sogno per gli amanti del bel gioco fatto dai giovani, ma con questi presupposti vale la pena sognare.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Schermata 2014-07-23 alle 17.43.45

Rafal Majka: splendido bis al Tour de France

Read More →