Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La Germania al voto. Si profila una vittoria dei Verdi

By   /   27 marzo 2011  /   Commenti disabilitati

I seggi si sono chiusi alle 16.00 e le exit polls sia nello stato del Baden-Wuerttemberg che del Reno-Palatinato, vedono il partito dei Verdi e i Social Democratici decisamente in vantaggio.

In particolare, nel Baden-Wuerttemberg con il 48.5%, contro il 43% del partito Cristiano Democratico e dei Liberi Democratici (FDP), mentre nel Reno-Palatinato i Verdi hanno triplicato i voti raggiungendo il 17% , i Social Democratici al 35% e i Cristiano Democratici salendo al 34%. Ciò significa che i Social Democratici avranno bisogno dei Verdi nella nuova coalizione di governo.

Il FDP, guidato dal Ministro degli Esteri, Guido Westerwelle, potrebbe scendere al disotto del 5% e quindi non avere alcun rappresentante nello stato e questo, secondo Rainer Bruedele, ministro dell’Economia, si tratta di una “amara sconfitta”.

Dopo quasi sessant’anni il partito Cristiano Democratico della Cancelliera Angela Merkel perderà il predominio nella ricca regione sud ovest, dove il voto è stato visto piuttosto come un referendum sul governo della Merkel. La regione, incentrata su Stuttgart, ha una popolazione di circa 11 milioni di abitanti ed è stata guidata dai Cristiano Democratici sin dal 1953.

Sull’esito del voto, a favore dei Verdi, ha certamente giocato a favore la paura provocata nell’opinione pubblica dall’incidente nucleare alla centrale di Fukushima, in Giappone. Infatti, ieri decine di migliaia di tedeschi hanno preso parte in quella che è stata giudicata la maggiore protesta contro le centrali nucleari.

La Merkel ha cercato di fugare le preoccupazioni dei tedeschi sospendendo per 3 mesi la decisione di estendere la vita tecnica dei reattori nucleari più vecchi, di cui 4 sono proprio nella regione del Baden-Wuerttemberg. Ma un altro elemento chiave della sconfitta è stato il progetto di una ferrovia che potrebbe trasformare il centro di Stuttgart, senza contare che la Cancelliera è stata accusata di essersi imbarcata in altre questioni, come il salvataggio finanziario dell’eurozona e l’accettazione di un nuovo meccanismo che lo regoli.

La Merkel, che aveva già subito una sconfitta nel Nord Reno-Westphalia lo scorso maggio e in Hamburg in febbraio, dovrà fare i conti con una nuova coalizione con cui affronterà le spinose questioni sul nucleare, sull’eurozona e sull’immigrazione..

Se i Verdi entreranno nella coalizione con i Social Democratici sarà la prima volta che avranno il potere in uno stato. Il portavoce del Partito dei Verdi, Franz Untersteller, euforico ha detto che: Èun sogno che si avvera… fino a qualche giorno fa non avremmo mai sognato un risultato come questo, mentre il Ministro della Cultura, Annette Schavan, leader dei Cristiano Democratici nella regione, ha commentato semplicemente “È un grande dolore”.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Scozia NO

Scozia. Vince il NO con il 55% dei voti

Read More →