Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Tiro a Volo – Coppa del Mondo. Il Trap stacca anche l’ultimo biglietto per Londra 2012

By   /   25 Marzo 2011  /   Commenti disabilitati su Tiro a Volo – Coppa del Mondo. Il Trap stacca anche l’ultimo biglietto per Londra 2012

Carta olimpica e argento per Viganò. 
 
Un altro argento per il Trap, questa volta accompagnato da una Carta olimpica. L’ultima che mancava alla squadra del CT Albano Pera per fare l’en-plein per Londra 2012. A regalare questa ennesima emozione al team azzurro è stato Rodolfo Viganò, classe 1971 di Castello d’Agogna (PV). Il quarantenne (festeggiai due mesi fa) in forza al Gruppo Sportivo Forestale dal 2000, ha iniziato la sua rincorsa verso questo risultato nel 1988 quando conquistò la sua prima medaglia d’argento individuale nell’Europeo Juniores di Istambul (TUR), seguita poi da altre 12 medaglie mondiali, 13 europee e 22 in Coppe del mondo, la maggior parte delle quali conquistate nelle specialità della Fossa Universale, altra sua passione. In questa gara l’azzurro ha dato filo da torcere allo spagnolo Alberto Fernandez, Campione Mondiale ed Europeo in carica, tenendo il ritmo e chiudendo la finale pari merito a quota 143/150. Solo nello shoot-off per il 1° e 2° posto il nostro ha ceduto il passo, perdendo con +1 a +0, ma a quel punto il biglietto per Londra era già in tasca.

Questo risultato rappresenta l’obiettivo massimo che mi ero prefissato venendo qui – ha commentato un soddisfatto Viganò – Medaglia, pass olimpico e la probabile qualificazione per la finale di Coppa del mondo. La gara è stata davvero difficile. Le condizioni atmosferiche ci hanno condizionato pesantemente. Vento, pioggia e continua alternanza tra sole abbagliante e ombra. Ho sparato bene e sono stato ripagato delle fatiche e delle tante rinunce fatte per concretizzare questo risultato”.

Grande soddisfazione anche da parte del CT Pera “Rodolfo ha fatto davvero una grande gara. Con questa Carta Olimpica chiudiamo il conto con Londra. Ora il nostro obiettivo è quello di preparaci al meglio per quell’appuntamento”.

Tornando alla gara, il bronzo e l’altra carta olimpica in palio sono andati al tedesco Stefan Ruettgeroth con 142. Non brillante la prestazione degli altri due azzurri. Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP) ha vanificato le buone prestazioni dei primi due giorni di gara e con cinque errori nell’ultima serie si è fermato a quota 112/125, in 35ª posizione. Erminio Frasca (Fiamme Oro) di Priverno (LT) con 111 ha chiuso 39°.

RISULTATI
FINALE TRAP MEN: 1° Alberto Fernandez (ESP) 143/150 (+1); 2° Viganò Rodolfo (ITA) 143 (+0); 3° Stefan Ruettgeroth (GER) 142; 4° Alexey Alipov (RUS) 141; 5° Michael Diamond (AUS) 138; 6° Jose Manuel Bruno Faria (POR) 138; 35° Massimo Fabbrizi (ITA) 112/125; 39° Erminio Frasca (ITA) 111.

di Augusto Martellini

    Print       Email

You might also like...

4 Giornata di Champions League: la Dea fa l’impresa

Read More →