Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Canoa - Canottaggio  >  Current Article

Canottaggio: Head of the River Amstel 2011

By   /   21 Marzo 2011  /   Commenti disabilitati su Canottaggio: Head of the River Amstel 2011

È stato un felice ritorno a casa quello della spedizione piemontese partita venerdì mattina alla volta di Amterdam per prender parte alla “Head of the river Amstel”. Il comitato regionale piemontese ha dato il via alla sua stagione agonistica puntando in alto; infatti, nel corso del passato week-end, nella regata “Head of the River Amstel” 2011, i piemontesi hanno partecipato alla gara internazionale, ottenendo un buon risultato dell’equipaggio degli otto + juniores maschile e femminile.

La storica regata olandese ha visto per il secondo anno consecutivo la partecipazione degli atleti del Comitato piemontese. Il Comitato regionale ha come obiettivo la valorizzazione delle giovani promesse del canottaggio italiano, avvalendosi della collaborazione delle Società, dei Tecnici e della Commissione Tecnica Regionale.

Gli equipaggi dell’otto + Juniores maschile, composto da Alberto Di Seyessel, Vittorio Serralunga, Mirko Bertone, Andrea Canata, Edoardo Bianca, Stefano Provera, Emanuele Giacosa, Matteo Giacosa, Matteo Panizza (tim.) e dell’otto + Juniores femminile, composto da Greta Masserano, Camilla Noè, Giulia Santopolo, Emilia Aghemo Elisabetta Gagliarducci, Loderana Madalina Fichitiu, Olga Andrea Fili Jorio, Nicole El Haddad e Claudia Colombarolli (tim.), sono riusciti a posizionarsi al terzo posto delle rispettive categorie. Questo risultato non lascia dubbi sul lavoro che la Federazione e il Comitato Regionale di canottaggio stanno svolgendo sulle nuove promesse dei remi, tenuto conto che i partecipanti alla gara appartengono ancora alla categoria Ragazzi.

Queste le dichiarazioni del Presidente del Comitato Stefano Mossino: “Siamo molto soddisfatti di questa esperienza. I nostri giovani atleti hanno conquistato due ottimi terzi posti. L’8 femminile si è piazzato a soli 15 secondi dal vincitore della regata, mentre l’equipaggio maschile è stato distanziato di 31” dal primo classificato, dopo però essere stato costretto a fermarsi per oltre mezzo minuto, a causa di una collisione avvenuta con un equipaggio più lento, che non ha ceduto la strada a nostri valorosi rematori. Le difficoltà incontrate prima della gara, per via delle novità del percorso, assenza di segnalazioni delimitative delle distanze, imbarcazione unica per i due equipaggi e con poche possibilità di modifiche, non hanno impedito ai nostri validi e tenaci atleti di regatare con onore, difendendo al meglio delle loro possibilità i colori della nostra regione. I risultati ottenuti sono, pertanto, eccellenti. I ragazzi e le ragazze hanno degnamente rappresentato il Piemonte sia sulle acque del fiume Amstel, sia fuori, dimostrando adeguata maturità. Un particolare ringraziamento al CTR Mauro Tontodonati, e ai suoi coadiutori, per l’ottimo lavoro svolto, e agli allenatori piemontesi e ai dirigenti che hanno saputo lavorare insieme, mettendo da parte i particolarismi e facendo trionfare l’interesse collettivo. Intendiamo portare i nostri giovani atleti in tutti i campi di regata nazionali e ci poniamo l’ambizioso obiettivo di arrivare alla prova di Coppa del Mondo di Lucerna con almeno un equipaggio rappresentativo piemontese in grado di competere per il podio”.

Presenti in Olanda, oltre i due giovani equipaggi, gli atleti master della Canottieri Armida, i quali hanno egregiamente rappresentato e onorato i loro colori sociali in campo internazionale.

di Armida Tondo

foto di Pachango

    Print       Email

You might also like...

Elefantentreffen: Dove si temprano i veri rider

Read More →