Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

U.W.S. United We Stand

By   /   4 marzo 2011  /   Commenti disabilitati su U.W.S. United We Stand

ANNO 2013. ITALIA. Per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana viene eletto un Presidente del Consiglio donna (Stella Ferrari).
A pochi minuti dalla vittoria delle elezioni, però, un evento sconvolge gli equilibri politici della Nazione. Un commando armato assalta le sedi istituzionali portando la Nazione allo sbando. Ultor ha preso il potere.
Oltre a questo evento anche a livello mondiale la situazione è drammatica; gli U.S.A. attaccano la Corea del Nord con conseguente reazione da parte della Cina.
L’apocalisse nucleare è sempre più vicina per la popolazione mondiale.

Avrete sicuramente capito, da questo breve accenno, che la trama di United we stand è un thriller ispirato a telefilm americani come 24.
In effetti anche nella struttura narrativa sono frequenti le citazioni al telefilm con protagonista Jack Bauer; come il passaggio continuo da un personaggio ad un altro, le scene di intermezzo con  i telegiornali, che aggiornano sulla situazione mondiale, o i flashback che ci mostrano il passato dei protagonisti.

Parlando della trama, ad opera di Simone Sarasso, abbiamo una storia che unisce in maniera ottima fantapolitica e thriller.
In particolare è da sottolineare come l’alternanza tra i personaggi protagonisti della storia sia ben gestita. Sarasso riesce a mantenere il livello della curiosità sempre  alto, ogni passaggio della trama si incastra perfettamente nel mosaico della storia orchestrata dall’autore.

Dal punto di vista grafico abbiamo gli ottimi disegni di Rudoni in stile realistico, in bianco e nero e toni di grigio.
Lo stile di Daniele Rudoni in questo volume è molto classico e si adatta in maniera perfetta alla tipologia di storia narrata, dandoci la conferma che è un autore dalla grande versatilità e talento (n.d.r. dai Robot di Romabot al tratto realistico).

Se dovessi paragonare i disegni di Daniele con quelli di un altro autore, direi che questo volume è molto Tony Harris style (n.d.r. disegnatore reso famoso da Starman ed Ex-machina).
Degno di nota è il capitolo 4 (Acta non verba) che si evidenzia per lo stile particolare, con le tavole lasciate a matita.

Dal punto di vista editoriale, l’edizione della Marsilio è buona, con materiali che valorizzano bene i toni di grigio dei disegni.
Inoltre la copertina si caratterizza per un bel effetto lucido a rilievo sul titolo.

Concludendo un bel volume, originale ed interessante.
Se siete stanchi dei soliti fumetti e manga, provate U.W.S. Sicuramente non ve ne pentirete.
Inoltre in apertura di volume ci sono le apparizioni speciali di Silvio e Gianfranco…all’uscita del volume erano ancora amiconi.

L’esperienza di U.W.S. continua sul sito ufficiale: www.unitedwestand.it/ visitatelo.

U.W.S. Marsilio editore, 175 pag. B\N, brossurato, euro 14,00

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

cable1

Cable: Sangue e metallo

Read More →