Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ginnastica Artistica  >  Current Article

World Cup di Pesaro: arrivano anche i Russi

By   /   22 febbraio 2011  /   Commenti disabilitati

Sarà il confronto tra la nazionale italiana, campione del mondo in carica, e quella russa, rivale storica e mai prima d’ora impegnata sul suolo italiano, il piatto forte della World Cup di Pesaro in programma a partire da venerdì 25 marzo. L’appuntamento valido per la Coppa del mondo di ginnastica vedrà la partecipazione di 35 nazioni grazie alla conferma, arrivata nelle ultime ore, delle rappresentanze di Argentina ed Egitto. Saranno quindi presenti tutte le più forti squadre del pianeta: antipasto di ciò che vedremo alle Olimpiadi di Londra 2012.

Il programma provvisorio della manifestazione prevede l’inizio delle competizioni alle 9.30 di venerdì 25 marzo con il 3° trofeo Junior “Città di Pesaro”. Nel pomeriggio entreranno in pedana le individualiste senior e quindi, in serata, la prima prova a squadre, con la novità dell’esercizio con le cinque palle.

Domenica 27 marzo la manifestazione entrerà nel vivo con il Gran Galà. Alle 19.30, a ridosso della premiazione della World Cup, si esibirà il gruppo dei Kataklò. Creato dalla ex campionessa Giulia Staccioli, i Kataklò stanno raccogliendo consensi in tutto il mondo grazie ad esibizioni capaci di mescolare atletismo acrobatico, passi di danza, movimenti corporei, mimica, suoni, luci, costumi e un pizzico di humor.

Sul sito ufficiale della manifestazione (www.rgwcup2011pesaro.com) si possono ammirare le foto del tedesco Bernd Thierolf, molto apprezzato dal pubblico della ginnastica ritmica, che sarà il fotografo ufficiale di questa terza edizione della World Cup.

Parallelamente alla World Cup, si svolgerà il torneo riservato alla categoria junior, ideato dal comitato locale e capace di riscuotere sempre più successo.

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

Prosecco Cycling_brindisi sul Muro di Ca' del Poggio_ph. Vettoretto_b

Il primo iscritto alla Prosecco Cycling è americano

Read More →