Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Swamp Thing vol. 1

By   /   17 Febbraio 2011  /   Commenti disabilitati su Swamp Thing vol. 1

Se volessimo indicare un personaggio dei fumetti che in Italia è considerato “incompreso”, probabilmente il primo nome che ci verrebbe in mente, sarebbe Swamp Thing.
La serie della “Cosa della palude” è stata una delle prime produzioni della Dc Comics ad essere inserita nella linea editoriale Vertigo (n.d.r. Linea editoriale per lettori adulti), oltre ad essere stata anche il trampolino per molti autori di successo,  come ad esempio il grande Alan Moore (n.d.r. su Swamp Thing dal 1984 al 1987).

In Italia non c’è molto da leggere su questo personaggio (n.d.r. qualche numero della Magic Press ed un altro volume della Planeta intitolato Genesi oscura)e il volume appena uscito per la Planeta De Agostini è da considerare il prodotto più “corposo” disponibile su Swamp Thing (n.d.r. in attesa del volume con le storie di Alan Moore).

In questo volume, ad opera di Mark Millar (n.d.r. Authority, Kick Ass, Civil War) e Grant Morrison (n.d.r. All star Superman, X-men, Batman) facciamo la conoscenza del Dott. Holland, l’alter ego della leggendaria creatura della palude.
Holland sarà chiamato ad un viaggio mistico attraverso vari piani dell’esistenza per poter comprendere al meglio il suo ruolo come elementare della Terra (n.d.r. L’incarnazione della natura stessa).
Questo percorso sarà pieno di insidie, con numerose prove da superare e la costante sensazione che nulla è come sembra in realtà.

Le atmosfere di questo volume sono molte particolari,  nella prima parte la storia è più incentrata sulle avventure “terrene” della creatura della palude, con una sorta di viaggio on the road alla ricerca del suo ruolo, mentre la parte scritta dal solo Mark Millar ci mostrerà Swamp Thing viaggiare nei capitoli di un romanzo con l’obbiettivo di salvare l’anima della scrittrice del libro.
Dal punto di vista dei testi abbiamo due grandi autori alle prese con uno dei personaggi più eccentrici del fumetto mainstream USA.
Le storie presenti nel volume sono chiaramente di stampo horror, con qualche occasionale incursione nel genere supereroistico.
Ovviamente le parti migliori del volume sono appunto quelle dove si  eccede con la componente horror, in particolare, nella parte del volume scritta dal solo Millar si notano un paio di citazioni a libri e film veramente interessanti.
 

Altro fattore da non sottovalutare è che le trame di Millar e Co. rimangono in sospeso con la fine di questo volume, quindi per scoprire il destino di Swamp Thing sarà necessario l’acquisto di almeno un altro.
Bisogna sottolineare che per le scene e le situazioni presenti, la lettura è consigliata ad un pubblico adulto.
La parte grafica è affidata a Phil Hester (n.d.r. Green Arrow, Green Hornet).
I disegni purtroppo sono il punto debole del libro, non tanto per delle mancanze da parte di disegnatore, colorista, etc…, ma per il fatto che queste storie sono state pubblicate in USA nel 1994. Il peso degli anni si sente, anche perché in quel periodo la casa editrice Vertigo si caratterizzava per il tratto particolare e poco “commerciale”.
Dal punto di vista editoriale, ci troviamo davanti ad un prodotto controverso.
 

L’aspetto ed i materiali sembrano essere pensati per un prodotto economico (n.d.r. brossurato, copertina morbida e carta ruvida) dal prezzo contenuto, poi si guarda il prezzo e ci si stupisce… 35 euro!
Considerando che il formato è quello tascabile, nemmeno l’alto numero di pagine a colori ci sembra una giustificazione adeguata ad un prezzo così elevato.
Inoltre anche in questa produzione della Planeta sono presenti alcuni refusi ed errori, ormai marchio di fabbrica della casa editrice spagnola.
 

Concludendo, se volete conoscere un personaggio originale ed innovativo del fumetto made in USA potete iniziare con questo volume.
Un ultimo consiglio: prima di acquistare il volume sfogliatelo e vedete se i disegni di P. Hester sono di vostro gradimento, visto che è un prodotto datato e non è detto che  tutti amino lo stile Vertigo anni 90

di Ruffino Renato Umberto

Swamp Thing vol.1, Planeta De Agostini, brossurato, a colori, pagg. 440, euro 35,00.

    Print       Email

You might also like...

Mask’d: the divine children

Read More →