Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

La famiglia Benetton non sponsorizzerà più basket e volley

By   /   16 febbraio 2011  /   2 Comments

 È la notizia del giorno: la famiglia Benetton dal prossimo anno non sarà più impegnata nelle sponsorizzazioni del basket e volley, lasciando così orfana la città di  Treviso di due sport che hanno coltivato e lanciato campioni in tutto il mondo.

Ricordiamo che gli atleti Andrea Bargnani, Denis Marconato, Tyus Edney, Boki Nachbar, Tony Kukoc devono la loro presenza nell’’Nba grazie anche ai Benetton. Senza tralasciare i grandi allenatori che hanno raggiunto il successo grazie agli imprenditori veneti come: Mike d’Antoni, ora Ny Knicks, Ettore Messina, al Real Madrid e Zeumir Obradovic ora al Panathinaikos. Col basket i biancoverdi si sono presi 5 scudetti, 8 coppe Italia, 2 Coppe Europee, 4 Supercoppa Italiana.

Nel mondo del volley, la Benetton ha dato i natali ad Alberto Cisolla, dal settore giovanile Sisley alla vittoria di Mondiali e trofei in maglia azzurra, Lorenzo Bernardi, Andrea Zorzi. Con il volley 9 scudetti, 4 Coppe Campioni, 5 Coppe Italia, 1 coppa delle Coppe, 4 Coppe Cev, 7 supercoppa Italiana, 2 supercoppa Europea, In totale 51 trofei e 51 “stendardi”, le bandiere appese sul soffitto del Palaverde.

I Benetton si priveranno di due dei tre “gioielli” sportivi di famiglia, tenendosi il primo grande amore, il rugby. “Manterremo e potenzieremo – ha dichiarato Gilberto Benettoni settori giovanili e tutte le attività sociali che si svolgono a La Ghirada. Questo è un giorno triste dopo trent’anni di attività professionistica ad alto livello e di vittorie, ma gli scenari sono cambiati: negli anni ’80 il nostro ingresso nello sport aveva una valenza sociale, per dare lustro alla città e coinvolgere il territorio in qualcosa di importante e l’entusiasmo del pubblico e dell’ambiente era grandissimo” ma ora ha detto “indubbiamente non è più così sia sul piano dei risultati che su quello del seguito delle squadre”.

Questa è la conferma che la crisi economica ha colpito e continuerà a farlo anche il mondo dello sport, creando un disagio per tutti gli appassionati e gli amanti.

di Armida Tondo

    Print       Email

You might also like...

Bibione_is_La_partenza_b

Gli atleti keniani trionfano alla “Bibione is surprising run”

Read More →