Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

Terza giornata di prove a Sepang: Simoncelli il più veloce

By   /   3 febbraio 2011  /   Commenti disabilitati

A dominare questa terza giornata di prove a Sepang è Marco Simoncelli che ha segnato il miglior tempo della pista sfiorando il record di appena 239 millesimi, girando in 2’00”757. Prove che sono state interamente dominate dalle Honda: un secondo tempo per l’australiano Casey Stoner, e quarto tempo per Andrea Dovizioso arrivato subito dopo Jorge Lorenzo con la sua Yamaha. Già nella seconda giornata di test sul circuito malese di Sepang i piloti della Honda sono stati tra i migliori, anche grazie al tempo segnato da Dani Pedrosa.

Marco Simoncelli potrebbe essere una delle nuove rivelazioni. Per ora si cerca di mantenere i piedi per terra, ma non nasconde la soddisfazione per il risultato di questa terza giornata di prove: “Sono veramente contento! Nei test di Valencia avevo capito che la moto nuova aveva un buon potenziale ed avevo un buon “feeling”. La squadra ha funzionato perfettamente anche con i nuovi inserimenti. Tutto ha girato alla perfezione. Siamo migliorati tutti io per primo, i ragazzi la moto e sono convinto che quest’anno “ci saro” anch’io. Naturalmente è il primo test e non gasarci troppo, dobbiamo continuare a lavorare così tenendo i piedi ben saldi a terra“.

Progressi in casa Ducati con Valentino Rossi che si è dedicato alla prova di una messa a punto completamente nuova della sua moto completando 52 giri. Per lui un decimo posto alle spalle della Honda Gresini del giapponese Hiroshi Aoyama (2’01″352), della Ducati del compagno di squadra Nicky Hayden (2’01″534) e della Yamaha Tech 3 dello statunitense Colin Edwards (2’01″651).

Quello che ritroviamo è un Rossi soddisfatto dopo un inizio dei test non proprio incoraggiante: “Anche se devo modificare un po’ il mio stile di guida, adesso sento la Ducati molto più mia. Certo oggi alla fine ero davvero finito, anche perché il resto del mio corpo lavora in maniera diversa dal normale, devo fare molte cose con il braccio sinistro che quindi è molto affaticato. Però sono felicissimo per la spalla perché migliora giorno per giorno e anche dopo lo stress di aver guidato una MotoGp al limite non ha nessun problema: adesso è solo una questione di forza“.

Uno dei problemi di Rossi infatti è il dolore alla spalla che, da quanto aveva dichiarato,  era sopportabile finchè girava in 2’03”, ma che appena cercava di aumentare il ritmo per star dietro ai vari Pedrosa, Stoner, Lorenzo, diventava sempre più forte tanto da non consentirgli di essere competitivo.

Le cose piano piano stanno migliorando ma bisognerà aspettare ancora qualche mese prima che Rossi torni del tutto in forma. Il prossimo appuntamento è fissato per i test in programma a Sepang dal 22 al 24 febbraio. Nel frattempo prosegue la sua riabilitazione, segno che il lavoro sulle condizioni fisiche, insieme all’adattamento alla moto, sono le priorità in casa Ducati.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

558px-Robert_Kubica_2010_Malaysia

Robert Kubica, ancora un indicente

Read More →