Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Un mercoledì di ordinaria follia. In serie A nessuno approfitta del pari del Milan

By   /   2 febbraio 2011  /   1 Comment

Non cambia nulla in vetta. Nessuna squadra approfitta del pareggio del Milan e riesce a sfruttare il turno infrasettimanale per accorciare le distanze. Lo 0 a 0 dei rossoneri contro la Lazio diventa così un risultato da non disdegnare, soprattutto se domani sera l’Inter dovesse accusare la fatica in quel di Bari.

La più grande sorpresa di giornata è la sconfitta del Napoli contro il Chievo. Al Bentegodi i gialloblù vincono meritatamente grazie alle reti di Moscardelli e Sardo. Senza Lavezzi gli azzurri appaiono prevedibili in avanti e subiscono il ritmo dei clivensi. Bravo Pioli a modificare la sua squadra e adattarla all’avversario. Una battuta d’arresto che non pregiudica l’ottimo campionato della banda di Mazzarri. Parola d’ordine: dimenticare la sconfitta e ripartire già da domenica.

La Roma impatta davanti al proprio pubblico contro un Brescia rivitalizzato dal ritorno in panchina di Iachini. Nel primo tempo il match non decolla. I ritmi non altissimi della squadra di Ranieri permettono alle rondinelle di chiudere ogni spazio e controllare bene la gara. Nella ripresa i giallorossi partono con maggiore determinazione. Ranieri rischia la carta Menez al posto di Simplicio, un 11 a trazione anteriore. Vucinic centra la traversa dopo 7 minuti. Al 13′ Borriello riesce a sboccare la gara. Totti su punizione colpisce la seconda traversa. Il Brescia però non molla e dieci minuti dopo trova il pari grazie a Eder. La Roma subisce il colpo e non riesce a riorganizzare l’assalto alla porta di Arcari. Nel finale Lanzafame ha la grande occasione sul destro ma colpisce la traversa.

Delio Rossi scaccia le ombre e le polemiche grazie a una bella vittoria contro la Juventus. Il Palermo parte benissimo e dopo 20 minuti è già sul 2 a 0 grazie a Miccoli e Migliaccio. I bianconeri reagiscono con Marchisio che al 36′ accorcia le distanze. Nella ripresa la Juve prova con determinazione a recuperare la gara, ma non riesce, per imprecisione e per un pizzico di sfortuna, a riequilibrare il match. Pesano sul risultato alcune decisioni di Morganti che giudica regolari alcuni episodi in area del Palermo. In particolare appare evidente un fallo di mano di Bovo non ravvisato.

Vince la Fiorentina contro il Genoa grazie alla rete di Santana. Tre punti d’oro anche per il Lecce a Parma, decide Chevanton negli ultimi minuti. Pareggio tra Cesena e Catania, un 1 a 1 firmato Maxi Lopez e Jimenez. Stesso risultato tra Udinese e Bologna, con i friulani che con Domizzi recuperano a 15′ dalla fine il vantaggio di Di Vaio. Vince a Marassi il Cagliari contro la Sampdoria. Per Donadoni un altro successo e un ulteriore passo avanti in classifica.

La nuova classifica:

Milan  48

Napoli 43

Lazio 41

Roma 39 (1 partita in meno)

Inter 38 (2 partite in meno)

Palermo 37

Udinese 37

Juventus 35

Cagliari 32

Chievo 30

Fiorentina 28 (1 partita in meno)

Sampdoria 27 (1 partita in meno)

Genoa 27 (1 partita in meno)

Bologna 26 (1 partita in meno)

Parma 25

Lecce 24

Catania 23

Cesena 21

Brescia 19

Bari 14 (1 partita in meno)

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

images

Pallone d’Oro 2014: scelti i 23 candidati

Read More →