Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Calciomercato: Promossi e Bocciati

By   /   2 Febbraio 2011  /   Commenti disabilitati su Calciomercato: Promossi e Bocciati

La finestra invernale delle trattative si è appena conclusa ed è tempo di bilanci, tra un affare ed un “pacco farlocco” le squadre si sono rafforzate o indebolite, ma andiamo nello specifico…

I Promossi:

Milan: I rossoneri, già forti dei colpi estivi, hanno completato il rinnovo della squadra con il “colpo Cassano”, una scommessa che costa zero. Emanuelson è un buon affare, Van Bommel lascia qualche dubbio e seppur avanti con l’età Legrottaglie a costo zero può far bene alla causa dei diavoli.

Inter: Dopo il mercato estivo, pressocchè nullo, Marco Branca ha messo in canna vari colpi, alcuni ottimi, altri opinabili. Ranocchia è una certezza ed un investimento a lunghissimo termine; Pazzini è tanta roba; Castaignos e Knasmuller sono due scommesse che incuriosiscono molto. Kharja sembra un acquisto piuttosto inutile, sarebbe stato molto meglio riportare alla base uno come Renè Khrin. Nagatomo è un’incognita, staremo a vedere.

Udinese: Un gran mercato, che può diventare il peggiore degli ultimi anni, rifiutare una “barca” di soldi per Inler, Sanchez e Zapata è più che encomiabile, ma come spesso accade si rischia di aspettar troppo e di vedere offerte faraoniche diventare irrisorie. La cessione di Floro Flores è da 7 in pagella.

I Bocciati:

Samp: Passare dalla Champions League ad un organico da salvezza è una disdetta per i tifosi, cedere Cassano, Pazzini e Marilungo, prendendo Maccarone che fa 10 gol all’anno e Macheda in prestito secco è l”antiprogrammazione”; quanto manca Marotta!

Fiorentina: Pantaleo, caro Pantaleo che fine hai fatto? Che ti succede…? Behrami? Ok scommettiamoci su, ma il resto della squadra? Troppo poco, forse è il momento di una rifondazione.

Roma: No Euro, No Party. Però poi non chiedete la luna a Ranieri, un organico inferiore alle Big già a dicembre, dopo la “riparazione” la distanza dalle grandi diventa abissale. Pradè bocciato.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Stress del tifoso: musica rilassante negli stadi

Read More →