Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Atletica  >  Current Article

Cross, sfida per le maglie tricolore a Varese

By   /   28 gennaio 2011  /   Commenti disabilitati

Tornano a Varese, per la quinta volta, i Campionati Italiani Individuali di Cross. Domenica 30 gennaio la città lombarda accoglie una rassegna tricolore di corsa campestre. Sono 929 gli iscritti alla gara sportiva con 8 titoli nazionali in palio all’Ippodromo Le Bettole di Varese.

Nella prova assoluta maschile dei 10km con 227 atleti al via, spicca il nome del bronzo europeo dei 10.000 Daniele Meucci. Il toscano dell’Esercito, dopo il nono posto individuale e il bronzo a squadre di Dublino nel 2009, aveva dovuto rinunciare all’ultimo momento all’EuroCross 2010 per problemi di condizione fisica. Lo si è poi rivisto in azione il 6 gennaio sui prati del Campaccio dove aveva chiuso con l’ottavo posto.

Assente a Varese l’intera squadra delle Fiamme Gialle impegnata il prossimo 6 febbraio, insieme alla squadra femminile dell’Esercito, in Coppa Campioni alla Cinque Mulini di San Vittore Olona. Allo start della prova maschile è, invece, atteso l’azzurro, campione italiano dei 5000, Stefano La Rosa, carabiniere che, lasciatasi ormai alle spalle la giornata no di Albufeira, ha iniziato il 2011 delle campestri con il quarto posto, due settimane fa, alla Cross Internazionale della Vallagarina.

Annunciati in gara anche altri due atleti che hanno vestito la maglia della Nazionale del cross in Portogallo: Giammarco Buttazzo dell’esercito e Stefano Scaini. Sulla linea di partenza si rivedono, inoltre, l’oro e il bronzo tricolore della passata edizione di Formello ovvero l’italo-marocchino Kaddour Slimani e lo specialista della corsa in montagna Bernard Dematteis, affiancati dall’aviere Francesco Bona, bronzo dei mondiali militari di maratona 2010.

Nella categoria Promesse esordisce il marocchino, in attesa di cittadinanza italiana, Marouan Razine, mezzofondista leader incontrastato della categoria juniores. Oltre a Riccardo Sterni e Davide Ragusa, se la vedranno con lui anche altri due ex-juniores come Michele Fontana dell’Aeronautica e Vincenzo Agnello.

Assente, invece, il giovane “di casa”, lo specialista dei 3000 siepi François Marzetta, bloccato da una fastidiosa microfrattura. Da seguire sugli 8km degli under 20 è Andrea Sanguinetti. Il talentuoso diciottenne dell’Edera Forlì – 17° agli Europei di Albufeira, al termine di un’impressionante rimonta messa in atto dopo una caduta iniziale – domenica scorsa ha centrato una brillante vittoria nella sua categoria al Cross Internazionale di Elgoibar (Spagna). A rendergli la vita difficile ci proverà un nutrito gruppo di giovani di origine africana come i marocchini – un anno fa oro e bronzo tra gli Allievi – Yassine Rachik e Abdelhak Moumen e il somalo Moh Abdikadar Sheik Ali.

A livello under 18, al secondo anno di categoria e dopo l’argento vinto nel 2010, cercherà qualcosa di più il trentino di origine etiope Nekagenet Crippa a cui, tra gli altri, tenteranno di opporsi i gemelli toscani Lorenzo e Samuele Dini.      

Passando al settore femminile, in campo assoluto, per ragioni diverse, mancano all’appello le vincitrici delle ultime due edizioni della rassegna tricolore: Silvia Weissteiner della Forestale è iscritta a Varese, ma la sua partecipazione appare alquanto improbabile in quanto l’atleta sta affrontando un graduale rientro agonistico più orientato alle competizioni su pista dopo il lungo stop per infortunio che l’aveva costretta a saltare tutto il 2010 con un’apparizione finale (8^), il 31 dicembre, alla BOclassiced.

Elena Romagnolo dell’Esercito, dopo problemi di salute che ne hanno compromesso la prima parte della stagione, darà man forte al suo club in occasione della Coppa Campioni della prossima settimana. La sfida tra le 142 iscritte sugli 8 km sarà, quindi, animata dall’italo-marocchina, quinta al Campaccio e seconda in Vallagarina, Nadia Ejjafini e dalle azzurre Federica Dal Ri, dell’Esercito, Emma Quaglia e Giovanna Epis, del Gruppo Sportivo della Forestale.

Le atlete dovranno stare molto attente perché in gara ci saranno la vicecampionessa iridata di corsa in montagna e argento 2010 del cross tricolore, Valentina Belotti, Laila Soufyane dell’Esercito e la maratoneta Deborah Toniolo della Forestale.

Gara nella gara quella delle Promesse in cui i nomi di riferimento sono quelli di Veronica Inglese, dell’Esercito, terza assoluta lo scorso anno e di Federica Bevilacqua, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, tredicesima tra le juniores agli Europei di Albufeira e settima al Campaccio, anche se negli ultimi giorni ha accusato un dolore alla caviglia.

Le gemelle Valentine e Camille Marchese cambieranno categoria; infatti, nel 2010 vinsero oro e argento tra le under 18 mentre domenica saranno in campo tra le Juniores nei 6km. Esordio per Christine Santi, giovane promessa che, dopo aver dominato negli ulimi due anni le gare di cross e pista nei 2000, ora concorrerà nella categoria Cadette.

La storia dei Campionati Italiani Individuali di Cross, svoltisi a Varese racconta che, nella prima edizione, erano stati protagonisti i Societari del 1979, con le vittorie per club degli uomini delle Fiamme Gialle e delle donne della Snia Milano. A livello individuale, invece, Venanzio Ortis aveva avuto la meglio su Franco Fava e Gelindo Bordin, e altrettanto aveva fatto Gabriella Dorio su Margherita Gargano e Laura Fogli, con il sedicenne Stefano Mei primo tra gli Allievi. Il 17 febbraio 1980 è la volta dei Campionati Italiani individuali vinti da Ortis davanti ad Alberto Cova e da Agnese Possamai su Cristina Tommasini. A Nadia Dandolo l’oro nella categoria Juniores. Nel 1981, il 31 gennaio, si corre qui la Coppa dei Campioni per club conquistata dallo Sporting Club du Portugal di Lisbona seguito dai britannici del Tipton Harries e dai milanesi della Pro Patria Pierrel di Alberto Cova, secondo dietro al portoghese Fernando Mamede. Nuovo ritorno all’Ippodromo “Le Bettole” nel 1984 (19 febbraio) con la fase nazionale dei CdS vinta ancora dalla Snia Milano in campo femminile e dalla Pro Patria Pierrel in quello maschile. Stavolta sul podio maschile, emerso alla fine di un entusiasmante confronto, salgono nell’ordine tre grandi campioni azzurri: Alberto Cova, Gelindo Bordin e Francesco Panetta. Tra le donne, affermazione delle maratonete Rita Marchisio e Maria Curatolo. Ultima rassegna tricolore disputata nella città lombarda è stata il Campionato Italiano individuale del 1989 con i successi di Nives Curti e, tra gli uomini, di Francesco Panetta su Salvatore Antibo.

di Armida Tondo

    Print       Email

You might also like...

Daniele Meucci

Daniele Meucci campione europeo nella maratona

Read More →