Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Dave McKean Celluloid un romanzo grafico erotico

By   /   23 Gennaio 2011  /   1 Comment

Alcuni giorni fa un mio amico mi chiedeva come mai non facessi recensioni di fumetti erotici.
Onestamente non credevo che una recensione di libri di nicchia come quelli erotici sarebbe stata poco interessante da scrivere per me e da leggere per voi.

Poi l’altro giorno mi è capitato per le mani questo volume di Dave McKean, ed ho deciso di far contento il mio amico, anche se magari lui sperava in un manga hentai (Ndr. solitamente molto espliciti) mentre questo è l’esatto opposto come realizzazione e come concezione di storia.

La storia inizia con una donna che entra in un appartamento per vedersi con il suo amante, ma lui non c’è.
Durante l’attesa si rende conto che nel salone c’è un vecchio proiettore, incuriosita lo dirige verso una parete e inizia la visione.
Il filmato ci mostra una donna bionda, con una mascherina sugli occhi, che fa l’amore, e mentre scorrono le immagini lentamente sulla parete appare una porta chiusa.
La scelta di entrare nella porta magicamente apparsa porterà la protagonista in un mondo dove il sesso è l’elemento centrale.
Alla fine l’uomo arriverà finalmente a casa, ma per lui ci sarà una sorpresa…forse.

Anche se la trama di questo volume non brilla per originalità, è la realizzazione che lascia a bocca aperta il lettore.
Dal punto di vista grafico abbiamo l’utilizzo congiunto di disegno, fotografia, collage di immagini e pittura.
Proprio la parte “pitturata” è a mio avviso la migliore.
McKean infatti ci mostra molte scene in successione in cui la protagonista amoreggia con varie figure (Ndr. sia femminili che maschili) cambiando il proprio aspetto in base allo scenario e alle caratteristiche del compagno.
Queste scene sono omaggi a stili ed autori, ad esempio una delle mie scene preferite ( Ndr. quella con il diavolo) è ispirata al movimento futurista, ma è facile notare scene ispirate grandi autori come Picasso e Chagall.

Dal punto di vista della trama, non c’è una valutazione vera e propria, infatti il libro è completamente “muto”, non ci sono ne dialoghi ne parole. La storia degli amanti è un escamotage per mostrarci il mondo dentro la macchina da presa, il mondo di celluloide.
Il volume della edizioni BD è realizzato molto bene, con un’ottima scelta dei materiali ed una cura certosina nei dettagli, unica pecca il prezzo, che se fosse stato più basso avrebbe invogliato maggiormente gli indecisi all’acquisto.

Concludendo, un bel lavoro di McKean, che dopo i grandi successi con il Sandman di N. Gaiman non si è fermato ed ha continuato nella sperimentazione grafica, portando il suo lavoro al rango di opera d’arte.
Un volume indicato a chi vuole immergersi in atmosfere oniriche, a chi vuole vedere come il fumetto possa essere una forma di arte nobile, ma sconsigliato a chi cerca volgarità. Di volgare in questo volume non c’è nulla.

Dave McKean, Celluloid, edizioni BD, euro 22,00, cartonato, a colori, Pag.232.

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

1 Comment

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Salvatore Dimaggio, ItalNews.info. ItalNews.info said: Dave McKean Celluloid un romanzo grafico erotico: Alcuni giorni fa un mio amico mi chiedeva come mai non facessi… http://bit.ly/hJDQHO […]

You might also like...

Steve Rogers Capitan America vol. 1

Read More →