Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Atomic Robo vol.4

By   /   20 Gennaio 2011  /   Commenti disabilitati su Atomic Robo vol.4

Volendo parlare di Atomic Robo il primo commento che sentireste sarebbe quasi sicuramente: “ questo fumetto è come Hellboy ma con un robot come protagonista”.
Questo, oltre che sbagliato, sarebbe anche forviante per chi potrebbe essere interessato a scoprire il personaggio creato da Clevinger (testi) e Wegener (disegni).

Il motivo per cui Hellboy (personaggio di  Mike Mignola) e Atomic robo vengono spesso visti come personaggi simili è dato dallo spirito di avventura (sopranaturale) che è il punto di forza di tutte e due le serie a fumetti.
Se Hellboy vive avventure dalle tematiche esoteriche, mitologiche e sopranaturali, al contrario Atomic Robo è una serie che punta di più su tematiche scientifiche, condite con un pizzico abbondante di strano ed insolito.
Quello che rende le serie simili è l’atteggiamento dei protagonisti: scanzonati ed irriverenti al punto giusto.

Parliamo ora in maniera più approfondita del TP (trade paperback) numero 4 di Atomic Robo.
Questo volume contiene storie brevi in cui il nostro eroe dovrà fronteggiare: vampiri provenienti da un’altra dimensione, un mostro gigante Giapponese (sconfitto con l’aiuto di un gruppo di Power Rangers locali), il temibile Dott. Dinosauro (Ndr. un vero mito!) e per finire il fantasma di Thomas Edison.
Le storie di Atomic Robo come avrete capito sono sempre molto originali ed intriganti, caratteristiche che rendono questo personaggio un vero gioiellino dell’editoria made in U.S.A.

Il volume Italiano, edito dalla ReNoir, è  brossurato, stampato su una buona carta patinata e con copertina semi rigida.
All’interno del libro, oltre alle storie di cui sopra, sono presenti anche un paio di storielle brevissime (un paio di pagine al massimo) ed una piccola galleria con i disegni preparatori dei personaggi.
Dal punto di vista delle storie, l’operato di Brian Clevinger è impeccabile; trame spiritose, piene di citazioni letterarie (in un volume precedente Robo incontra anche un certo H.P. Lovecraft) e mai noiose, insomma uno dei fumetti più avvincenti e divertenti degli ultimi tempi.
Anche i disegni di Scott Wegeren sono ottimi, uno stile molto stilizzato e cartoon, che si adattano benissimo alle tematiche e ai personaggi della serie.

Concludendo un volume originale, spiritoso, avvincente, ed interessante che non dovrebbe mancare nella libreria di ogni appassionato di fumetti.
Anche se questo è il volume 4, è comunque un ottimo punto di partenza per iniziare a leggere questo fumetto, sono sicuro che dopo aver letto questo vorrete recuperare anche i precedenti 3 numeri.
 

Quindi comprate Atomic Robo altrimenti il Dott. Dinosauro potrebbe venirvi a cercare…

 

Atomic Robo vol. 4, Brossura, a colori, 136 pag. euro 13,00. Edizioni ReNoir

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →