Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Moda  >  Current Article

Australia. Itenerario di moda.

By   /   7 Gennaio 2011  /   Commenti disabilitati su Australia. Itenerario di moda.

Finalmente sono riuscita a realizzare uno dei miei sogni nel cassetto, quello di vagabondare per un mese nella terra dei koala e dei canguri.

E come sempre la mia attenzione si è rivolta alla moda oltre che alle bellezze naturali e paesaggistiche che abbondano in Australia.

Quando dicono che l’Australia è il nuovo mondo dove tutto è ancora possibile perché  “if you start an idea nothing can stop it”, come disse Jonh Flynn, credeteci!

La fama dell’Australia di paese vivace trova conferma nella moda australiana, una miscela ricca e variopinta di stili esuberanti.

Ma ciò che maggiormente salta all’occhio è la facilità con la quale giovani stilisti, sarti o artigiani riescono con semplicità ad aprire un proprio atelier o a creare un loro marchio di moda, a vivere quindi delle loro creazioni, cosa ormai difficile nella buona vecchia Europa.

L’Australia non ha una sua tradizione consolidata nel settore moda e i designer non hanno condizionamenti e regole alle quali conformarsi, sono liberi di vedere, esplorare, cimentarsi in nuovi stili e nuovi materiali animati da un grande entusiasmo giovanile.

Ai viaggiatori che passano per Melbourne consiglio di passare per Brunswick Street nel quartiere di Fitzroy.

Brunswick Street è una strada dall’atmosfera alternativa, alla moda, studentesca, artistica.

Piena di locali, negozi, ristoranti e bar, famosa per le sue caffetterie che fanno a gara per il più buon caffelatte. Eh si proprio così, l’influenza dei tanti immigrati italiani ha fatto sì che il caffè diventasse a Melbourne una vera e propria tradizione.

Così potrete iniziare il vostro shopping nei negozi di Brunswick Street già dalla mattina, dopo la colazione!

In questo quartiere troverete diversi negozi interessanti di giovani australiani o artisti adottati dall’Australia che hanno produzioni esclusive di capi spesso confezionati a mano.

Ma la capitale della moda australiana è senza dubbio Sydney, la città più popolata dell’Australia.

Fate un giro a Oxford Street nel cuore della city e ve ne renderete conto.

Percorrendo tutta la via incontrerete tanti negozi interessanti, da quelli alternativi, a quelli etnici fino agli atelier più eleganti della zona di Paddington. 

Su questa strada ho avuto modo di scoprire la moda di Akira Isogawa una fusione di culture, uno stilista dotato di un romanticismo delicato, influenza della sua cultura nativa giapponese. Nelle sue collezioni, presentate ogni anno a Parigi e Sydney, queste influenze si fondono in modo stupendo, reinterpretate come un moderno bouquet. 

La moda di Sydney non può non essere influenzata dalla vita di spiaggia, dal mare, dal surf, su queste note nasce Tsubi, un marchio ribelle con sede nei pressi di Bondi Beach a Sydney, conosciuto soprattutto per il suo denim stropicciato e per le allegre sfilate in passerella. Aggiungiamo all’elenco Sass&Bide, una collaborazione del dinamico binomio Heidi Middleton e Sarah Jane Clarke, che presenta collezioni estrose con spirito bohémien sia a Sydney che a New York. 

Lungo Oxford Street incontrerete Crown Street, dove è d’obbligo soffermarsi per chi ama il vintage, qui potrete trovare dal salvation army a negozi retrò e perfino shops dove poter acquistare intimo e accessori burlesque. 

Insomma che dire…l’Australia è una terra giovane, in piena espansione, ospitale e democratica, dove il rispetto per le persone e per l’ambiente stimola a creare, a mettersi alla prova, a pensare di poter realizzare i propri sogni.

di Licia Esposto

 

 

    Print       Email

You might also like...

Arriva San Valentino, boom per viaggi romantici, orologi e gioielli

Read More →