Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Area mediterranea  >  Current Article

Una nuova DG per lo sviluppo e la cooperazione EuropeAid

By   /   6 Gennaio 2011  /   Commenti disabilitati su Una nuova DG per lo sviluppo e la cooperazione EuropeAid

Nel corso degli anni l’Unione Europea ha sviluppato molteplici programmi di aiuto esterno ed è oggi il principale donatore a livello internazionale. Significativi gli stanziamenti europei destinati allo sviluppo dai Programmi Comunitari ne rafforzano il ruolo di attore globale. Tali Programmi sono rivolti sia all’interno dello spazio europeo che verso l’esterno, con progetti di cooperazione suddivisi per aree geografiche e settoriali. In questo ambito l’Unione Europea fornisce sostegno alle piccole e medie imprese (PMI) europee interessate ad operare nei paesi beneficiari degli stanziamenti. Il sostegno è disponibile in varie forme quali contributi finanziari, prestiti e, in alcuni casi, garanzie. I contributi sono disponibili direttamente o attraverso programmi gestiti a livello nazionale o regionale, come i fondi strutturali dell’Unione europea.

Le PMI possono inoltre beneficiare di misure di assistenza non finanziaria come i programmi e i servizi alle imprese. Lo scopo della presente brochure è di offrire una panoramica informativa sulle opportunità offerte dalla Programmazione Europea nelle politiche e nei settori d’interesse delle PMI italiane, e presenta in forma sintetica le modalità di accesso e partecipazione ai singoli strumenti.

La Commissione europea può ora parlare con una sola voce sulle questioni dello sviluppo e della cooperazione, avere un indirizzo di politica di sviluppo e attuazione consentirà un unico punto di contatto per le parti interessate all’interno e all’esterno dell’UE, un comunicato stampa ha detto. DG DEVCO sarà anche l’interlocutore unico per l’europeo di azione esterna (SEAE), e per tutte le DG settoriali.
 
Nel comunicato stampa è stato aggiunto che la nuova Direzione generale rafforzerebbe la capacità dell’UE di progettazione allo stato della politica di sviluppo-the-art per tutti i paesi in via di sviluppo e migliorare la coerenza delle politiche per lo sviluppo migliorando ulteriormente la realizzazione e modalità di attuazione. Sarà inoltre possibile definire il futuro disegno della politica di sviluppo dagli obiettivi del Libro verde dell’UE sulla politica di sviluppo e contribuire alle sfide globali

di Ahmed Abd El Megid

    Print       Email

You might also like...

Tunisia. Presentato il Festival di El Jem

Read More →