Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Area mediterranea  >  Current Article

Le avventure di “Juha nel Mediterraneo”

By   /   4 Gennaio 2011  /   Commenti disabilitati su Le avventure di “Juha nel Mediterraneo”

E’ uscito il libro di racconti in tre lingue, che è stato prodotto grazie ad un progetto finanziato dalla Fondazione Anna Lindh e dalla Comunità Europea. Il libro è stato scritto da giovani studenti seguendo le avventure del mitico personaggio Juha, attraverso il Mediterraneo.

Il libro, “Le nuove avventure di Juha nel Mediterraneo”, un poema epico scritto collettivamente dagli studenti in tutti e quattro i paesi nelle loro lingue, storie create dai bambini attraverso il corso del progetto, è pubblicato in francese, arabo e italiano il testo sarà distribuito nelle scuole secondarie in Francia, Italia, Marocco e Algeria.
 
La Fondazione Anna Lindh e la Comunità Europea, hanno co-finanziato con la UE il progetto per una somma pari a 7 milioni di euro, per il dialogo tra culture, il scambio di esperienze tra le persone e le organizzazioni delle regioni coinvolte nel progetto, oltre naturalmente, la promozione del dialogo, offrendo loro la possibilità di lavorare insieme su progetti nei settori della cultura, dell’istruzione, scienza, diritti umani, sviluppo sostenibile, l’empowerment delle donne e delle arti. La Fondazione è la prima istituzione a essere congiuntamente e co-finanziato da tutti i paesi membri del partenariato euro-mediterraneo

Il progetto “Le avventure di Juha” è un viaggio per esplorare il patrimonio comune nel Mediterraneo. Nato dal desiderio di lavorare attorno al concetto di “cultura”, questo progetto mira a dimostrare che le culture non sono monolitiche mondo, congelato nel tempo e nello spazio, ma dal momento che sono sempre il risultato di scambi e ibridazioni. Come andare al di là di confini stabiliti, se la creazione di una collaborazione tra associazioni, scuole e studenti provenienti da quattro paesi diversi del Mediterraneo.

Cosa c’è di meglio di quella gita è iniziata alle sue coste in cerca di tracce di una cultura comune per secoli inclusa l’oralità e popolare? Le avventure di Juha, sono, in tutto il progetto, il vettore utilizzato per lavorare con i giovani provenienti da quattro paesi del Mediterraneo, patrimonio comune.

Con la collaborazione di narratori provenienti dai quattro paesi, i bambini francesi, italiani, algerini e marocchini sono uniti culturalmente da questo mito legato alla loro tradizione, alle loro realtà locali, alle loro differenze e alle loro affinità. Il personaggio di Juha è una rappresentazione archetipica di umanità, scoperta per la prima volta nel IX secolo nei racconti arabi. Da allora è apparso in varie incarnazioni, dal Marocco alla Mongolia, noto come Djeha Ch’ha o nel Maghreb, Giufà in Sicilia, o Nasreddin Hoca in Turchia.
 
di  Abd el Megid Ahmed

    Print       Email

You might also like...

INTERVISTA: Con Luisa Torchio nel mondo della magia. Lucca 19

Read More →