Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

La nuova Inter di Leo

By   /   27 Dicembre 2010  /   Commenti disabilitati su La nuova Inter di Leo

Capita sempre più spesso che un nuovo allenatore porti con sè un carico di innovazioni ed una ventata di freschezza per lo spogliatoio, è stato così all’arrivo di Mourinho quando si presentò alla stampa mettendo in chiaro vari concetti tra cui il celeberrimo “Io non sono un pirla”; lo è stato un po’ meno con Benitez, il quale con toni minori ha affermato che la sua Inter avrebbe deliziato i propri tifosi con un gioco spettacolare e vincente; lo sarà con Leonardo.

Un nuovo mister, nuovi obiettivi.

Obiettivi squadra: Vincere la Coppa Italia, qualificarsi alle semifinali di Champions, provare ad insidiare il Milan nella lotta per lo scudetto.

Obiettivi tattici: Passare dal 4-2-3-1 “Mourinhano” (usato anche dal madrileno Rafa)  al simile, ma più spumeggiante “4-2-fantasia”. Tatticamente cambieranno le posizioni di quelli che fino ad oggi giocavano da “trequartisti” e che invece ora saranno più liberi di spaziare su tutto il fronte d’attacco, cambieranno anche i compiti di Milito, l’unica punta resterà in avanti nella fase di ripartenza ma in fase d’attacco dovrà interagire maggiormente con gli altri 3 “fantasisti”.

Obiettivi mercato : qui arriva il punto nodale, Ranocchia arriva, 12 milioni e mezzo partono e questo è quanto fatto finora. Il ritorno a Milano di Kakà è più una storia da narrare ai parenti tra una tombolata e l’altra che un vero intreccio di mercato. Più interessante e più fattibile l’affare che porta al “Niño” Maravilla Alexis Sanchez, il cileno dell’Udinese, sarebbe l’uomo adatto per rimpiazzare Pandev, considerato da molti l’anello debole dei 4 “fantasisti”, per il “mago del dribbling” sono pronti 15 milioni di euro più la metà di due giovani, l’affare si farà, ma solo a giugno.
Altra trattativa avviata con l’Udinese è quella che porta a Gokhan Inler, per il centrocampista svizzero si tratta al rialzo con il Napoli, la sua valutazione si aggira intorno ai 12/13 milioni di euro, ma la sensazione è che senza una ventina di mln nessuno si muoverà da Udine.

Obiettivi spogliatoio: ricreare il clima di coesione ed entusiasmo che aleggiavano ad Appiano ai tempi dello Special One.

L’entusiasmo sembra esserci, la fiducia anche e soprattutto non manca la voglia del biscione di ripartire alla grande!

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Europei Under 21: Spagna 2 – Germania 1

Read More →