Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Atletica  >  Current Article

Atletica: Lutto in casa Fidal è morto Silvano Simeon

By   /   12 Dicembre 2010  /   1 Comment

Una notizia che non si vorrebbe mai dare e che non si vorrebbe mai leggere, ma questa è la vita. In una fredda domenica di dicembre, oggi, è morto Silvano Simeon, 65 anni d’età, uno dei simboli del lancio del disco italiano, azzurro di punta negli anni 60 e 70. Dopo aver svolto con successo il “ruolo” dell’atleta, è passato nel settore tecnico, dove era stimatissimo e benvoluto da tutti nell’ambito dello staff azzurro.

Un uomo sempre disponibile per una parola, fonte inesauribile e instancabile di battute fulminanti, Silvano Simeon lascia un vuoto enorme. Il Presidente federale Franco Arese, a nome del Consiglio FIDAL ed idealmente di tutta l’atletica italiana, esprime il più profondo cordoglio per una perdita tanto inattesa quanto dolorosa.

Il suo cuore, improvvisamente, ha deciso di smettere di battere, lasciando nel dolore la famiglia ed i tanti amici. Silvano nato a Visco, in provincia di Udine, il 27 ottobre del 1945, atleta di statura internazionale assoluta, con 52 presenze in azzurro (ottavo nella lista di sempre), due partecipazioni ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e Montreal 1976 e quattro ai Campionati Europei, Simeon tolse il record italiano del disco al mito Consolini, il 16 aprile 1967, lanciando a 57,86. Migliorò altre tre volte il limite in quella stagione magica, portandolo a 61,72, divenendo allo stesso tempo il primo italiano a superare la barriera dei 60 metri.

Era solo l’inizio di un’epopea durata almeno tre lustri, e impreziosita poi, dalla metà degli anni ’70, dalla storica rivalità con Armando De Vincentis. L’ultimo sigillo sul record italiano da parte di Simeon avvenne nel corso di una storica giornata, il 27 maggio del 1976, a Roma, con ben tre primati in successione (uno di De Vincentis, in apertura, 64,48), fino al 65,10 messo a segno dal friulano della Snia Milano. Quel primato resistette per quasi otto anni, fino all’avvento di un nuovo dualismo, quello tra Marco Bucci (che strappò il record a Simeon il 26 febbraio del 1984, lanciando a 65,16) e Marco Martino.

Nella carriera da atleta di Silvano Simeon, brillano anche i dieci titoli nazionali assoluti, conquistati tra il 1966 e il 1979, secondo di sempre nella specialità alle spalle di Consolini (15 vittorie). Da tecnico, ha ricoperto il ruolo di responsabile azzurro di specialità per lunghissimi anni, divenendo un punto di riferimento costante per atleti e allenatori, nel contesto di quella che è, al di fuori di ogni retorica, la grande famiglia dei lanci italiani.

di Armida Tondo

    Print       Email

1 Comment

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Giorgio Tonelli, ItalNews.info. ItalNews.info said: Atletica: Lutto in casa Fidal è morto Silvano Simeon: Una notizia che non si vorrebbe mai dare e che non si vorr… http://bit.ly/hNQuWp […]

You might also like...

Gran Premio di Abu Dhabi

Read More →