Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Nuova centrale nucleare in Corea del Nord

By   /   21 November 2010  /   1 Comment

Secondo alcune rivelazioni la Corea del Nord avrebbe costruito in segreto una nuova centrale nucleare che conterebbe centinaia e centinaia di centrifughe per arricchire l’uranio, utilizzato per costruire ordigni nucleari. Lo scienziato Siegfried S. Hecker racconta infatti di essere stato portato, durante un suo recente viaggio nel paese, nel complesso atomico di Yongbyong, dove gli è stato mostrato il complesso e  l’attrezzatura per la produzione su scala industriale di uranio arricchito. La struttura è dotata di 2000 centrifughe di recente completamento con la quale i nordcoreani starebbero producendo su scala industriale uranio a basso contenuto di isotopi per un nuovo reattore.

Hecker, ex-direttore del Los Alamos Nuclear Laboratory americano, che viene regolarmente invitato dal Nord per rare osservazioni del suo programma nucleare, ha definito il tutto ‘sbalorditivo’.

La notizia arriva mentre Washington ha annunciato la visita in Asia di Stephen Bosworth, l’inviato speciale per la Corea del Nord, per discutere con i responsabili cinesi, giapponesi e sudcoreani del programma nucleare di Pyongyang.

Le autorità statunitensi hanno dichiarato che nell’aprile 2009, al tempo dell’ultima visita degli ispettori internazionali, la centrale non esisteva ancora. Il New York Times scrive che la Corea del Nord, un paese povero e isolato che ha testato le sue prime armi nucleari solo nel 2006, potrebbe aver quindi beneficiato di aiuti stranieri senza rispettare le sanzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Si tratta di una nuova sfida per il presidente Barack Obama: sono infatti aumentati i timori per il quale il regime di Pyongyang stia rafforzando il suo programma nucleare nonostante le numerose pressioni internazionali.

Il governo degli Stati Uniti hanno già dato inizio ad una serie di riunioni con gli alleati per instaurare un dialogo internazionale sulle ripercussioni della scoperta. Autorità americane sono già presenti in Cina, Giappone, Russia e Corea del Sud, con l’obiettivo di formare un blocco di nazioni in grado di fare pressioni sulla Corea del Nord. Uno degli obiettivi è quello di convincere la Cina, che ha sempre esitato a tagliare i propri rapporti commerciali ed economici con la Corea del Nord.

Secondo il Capo di stato maggiore americano, Mike Mullen, il fatto che la Corea del Nord abbia costruito un impianto per l’arricchimento è preoccupante: “Dal mio punto di vista la Corea del Nord sta andando avanti sulla via della destabilizzazione della regione. Ciò conferma e convalida la preoccupazione che abbiamo nutrito per anni sull’arricchimento dell’uranio, che loro hanno sempre smentito”.

Alcuni sostengono che rivelare l’esistenza di questa struttura mentre il Nord soffre per le sanzioni ricevute da molti paesi, potrebbe anche essere un tentativo di Pyongyang di costringere l’Occidente a riprendere le trattative nucleari e quindi anche l’invio di aiuti.

Comunque sia, Obama si dice contrario alla ripresa dei negoziati dopo gli esperimenti nucleari e missilistici del Nord l’anno scorso, e i rapporti internazionali che indicano Pyongyang come responsabile dell’affondamento di una nave sudcoreana lo scorso marzo.

Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Presidente Messicano

Messico. Il Presidente annuncia misure contro la criminalità organizzata

Read More →